“Back in Black” degli AC/DC certificato 25 volte platino in USA

Record per il primo album degli AC/DC con Brian Johnson e intanto si parla di un nuovo lavoro
Copyright_Stufish_892-ACDCRockorBustTour2015_AC10010
AC/DC, Rock Or Bust Tour, 2015 (foto di Stufish)

Ci sono album che entrano nella leggenda. E sembra non ne escano mai, come Back in Black degli AC/DC. Il loro primo lavoro con Brian Johnson al microfono che sostituiva lo scomparso Bon Scott compie quasi 40 anni. E venerdì è stato certificato dalla RIAA negli Stati Uniti 25 volte platino.


Con una flessione, segno comunque dei tempi. A maggio 2005 l’album era già certificato 21 volte platino, mentre nel dicembre 2007 lo era 22 volte. Questo significa che in 12 anni ha aumentato “solo” di 3 certificazioni platino e di 5 milioni di copie vendute.


Solo tre album hanno registrato più vendite negli Stati Uniti. Si tratta di Their Greatest Hits (1971-1975) degli Eagles (38 volte platino), Thriller di Michael Jackson (33 volte platino) e di nuovo gli Eagles con Hotel California (26 volte platino).



Intanto, continuano ad aumentare le voci a proposito di un nuovo lavoro. Nel 2020 sono stati annunciati i ritorni di molte storiche band del rock e tra queste potrebbero esserci anche gli AC/DC.

Dee Snider, frontman dei Twisted Sister, ha dichiarato in un tweet che la sua speranza è che gli AC/DC siano i protagonisti dell’half-time show del Super Bowl nel 2021 con nuovo tour e nuovo album.



Tutto ciò si aggiunge ad altre voci insistenti (tra le quali quella di Mike Fraser, loro storico produttore e tecnico del suono) che parlano di una ritrovata armonia tra Angus Young, Brian Johnson, Cliff Williams e Phil Rudd. E per un album nuovo si parla della possibilità di utilizzare le parti di chitarra registrate di Malcolm Young, prima della sua scomparsa nel 2017.


Articolo Precedente
Coldplay

I Coldplay hanno pubblicato il videoclip di "Everyday Life"

Articolo Successivo
Lenny Kravitz celebra l’uguaglianza nel video di “Here to Love (#fightracism)”

Lenny Kravitz celebra l'uguaglianza in "Here to Love (#fightracism)"

Articoli correlati
Omar Pedrini porta in tour il Viaggio Senza Vento dei Timoria
Leggi di più

Le 10 canzoni dell’estate di Omar Pedrini

Tra le canzoni che Omar Pedrini collega all’estate ci sono anche "Le Vent Nous Portera" dei Noir Désir, "Save a Prayer" dei Duran Duran e "Bandiera Bianca" di Franco Battiato. Scoprile tutte sul nostro sito (ci ha raccontato anche alcuni aneddoti)

Total
0
Share