VMAs 2020: tutti i video vincitori della serata di MTV

L’edizione 2020 dei VMAs è stata ricca di colpi di scena e di grandi mattatori, come The Weeknd, Lady Gaga e Ariana Grande
Courtesy of MTV


Il premio più ambito è andato a The Weeknd, che con Blinding Lights si è aggiudicato la statuetta per il video dell’anno agli MTV Video Music Awards 2020.

Grande protagonista oltre al cantante canadese anche Lady Gaga, che ha vinto il maggior numero di riconoscimenti durante la notte (5), seguita da Ariana Grande e BTS, con quattro ciascuno.

Le cinque vittorie di Gaga portano il suo totale di VMAs in carriera a 18, un palmarès superato solo da Beyoncé, con 24, e Madonna, con 20.

Blinding Lights ha anche vinto il premio per il miglior video R&B. È il primo videoclip R&B a vincere il primo premio da Formation di Beyoncé (premiato quattro anni fa).

Gaga ha vinto il premio come artista dell’anno e uno speciale MTV Tricon Award. Questo è il terzo anno consecutivo che un’artista femminile viene riconosciuta come artist of the year. Ariana Grande lo vinse l’anno scorso, Camila Cabello due anni fa.

View this post on Instagram

⚔️ #VMAs 💓

A post shared by Lady Gaga (@ladygaga) on

Lady Gaga e Ariana Grande hanno condiviso tre premi per la loro megahit Rain on Me: canzone dell’anno, migliore collaborazione e migliore fotografia (Thomas Kloss era responsabile della fotografia su quel video, ma MTV dà credito agli artisti per i premi tecnici sui loro video).

Oltre ai tre premi che ha condiviso con la cantante di Shallow, Ariana ha vinto il miglior video musicale da casa con Stuck With U, la sua collaborazione con Justin Bieber.

Ai BTS sono andati tre premi per On, best pop (sorprendentemente finita davanti a Rain on Me, tra gli altri), best K-pop e miglior coreografia (per Son Sung Deuk, Lee Ga Hun e Lee Byung Eun). La band ha anche vinto il premio come miglior gruppo. Per BTS si tratta delle seconde vittorie consecutive nelle categorie miglior gruppo e best K-pop.

Taylor Swift ha strappato alla concorrenza la miglior regia per il tema femminista The Man (che ha diretto personalmente). La cantante è solo la terza artista a vincere la miglior direzione senza un co-regista. Segue Beck, che ha vinto per The New Pollution (1997) e Adam Yauch dei Beastie Boys, che ha vinto per Make Some Noise (2011).

Inoltre, Swift è anche la seconda donna a vincere la migliore direzione senza un co-direttore. Segue Melina Matsoukas, che ha vinto per la regia di Formation di Beyoncé (2016).

View this post on Instagram

#megthestallion wins her second VMA

A post shared by DJ Akademiks (@akademiks) on

Megan Thee Stallion ha vinto il premio best hip-hop con il suo successo Savage. Terzo anno di fila che un’artista femminile vince la categoria. Cardi B ha trionfato ai VMAs dell’anno scorso, Nicki Minaj due anni fa.

Doja Cat ha vinto il premio come miglior nuova artista. La cantante e rapper di Los Angeles è la terza artista femminile di fila a vincere la statuetta, dopo Billie Eilish (2019) e Cardi B (2018).

I Coldplay hanno conquistato il premio best rock per Orphans. È la seconda vittoria del gruppo in quella categoria ai VMAs, dopo quella ottenuta con Paradise otto anni fa.

Machine Gun Kelly ha vinto nella categoria best alternative con Bloody Valentine, ripristinata in questa edizione. I VMAs hanno presentato questo premio ogni anno dal 1989 al 1998, ma poi l’avevano ritirato fino al 2020.

H.E.R. ha vinto il premio socially-minded video for good category con I Can’t Breathe, che riflette sulla lotta per l’uguaglianza dei neri. Due recenti vincitori in questa categoria sono stati sullo stesso tema: Black Superman di Logic (con Damian Lemar Hudson) e This Is America di Childish Gambino.

Qué Pena di Maluma (con J Balvin) ha trionfato alla voce best latin. Questo è il terzo anno consecutivo che J Balvin vince la categoria ai VMAs, dopo Mi Gente (2018) e Con Altura ft. Rosalía e El Guincho (2019).

Miley Cyrus, con Mother’s Daughter, ha vinto due premi tecnici: migliore direzione artistica (Christian Stone) e miglior montaggio (Alexandre Moors, Nuno Xico).

Un altro segno dell’impatto del K-Pop, al di là del forte show dei BTS: alle Blackpink è andata la canzone dell’estate con How You Like That. Quest’ultima, che ha raggiunto il #33 della Hot 100, ha bruciato sul traguardo altre importanti nominees. Ben sette hit andate al #1, tra cui Rain on Me, Blinding Lights e Savage.

Non è la prima volta che una canzone che non ha nemmeno raggiunto la top 10 ha vinto il VMAs Award per la canzone dell’estate. Basti pensare ai 5 Seconds of Summer nel 2015, con She’s Kinda Hot (# 22). All in My Head (Flex) dei Fifth Harmony (con Fetty Wap, arrivata al # 24) vinse l’anno successivo. Un premio che riconosce la performance con la base di fan più devota, non necessariamente il più grande successo.

Articolo Precedente
Scorpions

"Wind of Change" degli Scorpions festeggia i 30 anni con un cofanetto

Articolo Successivo
DaBaby, durante l'esibizione agli MTV VMAs

Perché ai VMAs di ieri sera ci sono stati anche tanti momenti politici

Articoli correlati
Total
6
Share