Paul McCartney ha parlato di Kanye West, nuovo album e Spotify

Ospite al The Tonight Show di Jimmy Fallon, Paul McCartney ha raccontato della creazione musicale da autodidatta e dell’incontro con Ye
Paul McCartney / Kevin Mazur/ Getty Images for Desert Trip

Le cose buone, ci assicurano spesso i nostri genitori, arriveranno a coloro che sono in grado di aspettare. L’attesa tra l’uscita del primo album da solista di Paul McCartney e il suo terzo, McCartney III, uscito oggi, è stata di 50 anni. E l’intervallo tra McCartney II e il terzo della trilogia, non meno di 40 anni.

Quindi, quando McCartney e il suo team hanno annunciato alcuni mesi fa che l’LP sarebbe stato ritardato di una settimana a causa di “ritardi di produzione imprevedibili”, beh, niente di grave.

L’ospitata da Jimmy Fallon

Paul McCartney è apparso al The Tonight Show ieri sera, giovedì 17 dicembre, per una chiacchierata con Jimmy Fallon sulla vita durante la chiusura, sulla musica e molto altro. Il nuovo album è stato autoprodotto in isolamento. Un processo organico, come le fattorie vicine nell’East Sussex.

«Ero solo bloccato, avevo un po ‘di tempo a disposizione e così ho iniziato a finire pezzi di canzoni e cose del genere, pensando che fosse solo per il mio divertimento», ha raccontato. «All’improvviso ne ho chiuse circa 11. Mi sono detto, “questo dovrebbe probabilmente essere un album”».

Fun fact: McCartney ha suonato tutti gli strumenti dell’LP, che ha dimostrato lungo la strada per i membri della famiglia.

«Non sono stato addestrato in niente. Niente. Non lo ero davvero», ha ammesso. La sua mancanza di teoria musicale non si è rivelata una barriera per la sua carriera nella musica. «C’è ancora tempo, potrei prendere lezioni», ha detto. Solo non da Fallon.

McCartney ha anche condiviso le sue esperienze sul processo di collaborazione con altri artisti: «A volte ho lasciato che accadesse, ho lasciato che venisse a me», ha spiegato. È così che è andata quando Kanye West e Paul hanno lavorato a FourFiveSeconds.

Paul Mc Cartney stava suonando una melodia alla chitarra, e Kanye stava, a sua insaputa, registrando il momento. Due mesi dopo, voilà, arrivò una registrazione completa con l’input vocale di Rihanna. «Ancora una volta, non sapevo nemmeno che stava facendo una canzone».

Il due volte nominato nella Hall of Fame ci ha anche accompagnato attraverso alcune delle tracce dell’album e le sue abitudini di ascolto. Si è sintonizzato su Spotify e sulla radio, a quanto pare, e un socio gli invia una nuova musica «per tenersi al passo con i gusti moderni», ha scherzato.

Ascolta Paul McCartney III

Articolo Precedente
I cantanti in gara a Sanremo 2020: l'elenco confermato da Amadeus

Sanremo 2021: tutti i 26 Big in gara e le 8 Nuove Proposte

Articolo Successivo
Morgan contro Bugo: “Mi ha pregato di venire con lui a Sanremo”

Morgan, lettera aperta ad Amadeus: «Non ti dispiace avermi umiliato?»


Articoli correlati
Total
4
Share