Charlie Puth quasi sputa le budella nel programma televisivo ‘The Late Late Show’

Charlie Puth è bravo negli sport, ma una cosa che non ha è lo stomaco di ferro. Il…
Charlie Puth: il suo live di Voicenotes al Jimmy Kimmel Live
Charlie Puth

Charlie Puth è bravo negli sport, ma una cosa che non ha è lo stomaco di ferro. Il conduttore di The Late Late Show, James Corden l’ha capito mercoledì sera quando ha proposto il gioco “Spill Your Guts or Fill Your Guts.”

In caso voi non abbiate mai giocato prima, le regole sono semplici: rispondi ad una domanda scomoda, oppure mangi una cosa disgustosa.

Puth fin dall’inizio non sembrava a suo agio. Dichiara subito “Le persone che mi conoscono sanno che ho uno stomaco davvero davvero sensibile, e non posso neanche aver vicino dei cavoli figuriamoci sta roba.”

Le domande inizialmente erano molto tranquille rispetto a quelle che stavano arrivando. Corden ha assegnato  al “team americano” di mangiare testicoli di tacchino se Gad non avesse risposto alla domanda, “Hai mai usato la voce di Olaf a letto?” Fortunatamente Gad ha risposto che non l’aveva mai usata, e il team è passato ai genitali del cane.

Più tardi le domande sono diventate più personali. Bloom quasi coinvolge Puth quando ammette di non aver mai visto Downton Abbey, anche se aveva detto a Dockery precedentemente nel backstage che amava il suo personaggio nella serie TV, che non aveva mai visto. Grazie a questa ammissione e inabilità di rispondere alla domanda, l’intera squadra “americana” è stata costretta a bersi la saliva di uccello.

Gad va su l’ovvio, “Questo è il peggior gioco di sempre.” che poi si è rivelato vero per Puth, che alla domanda: “Chi è più brava a cantare Megan Trainor o Selena Gomez?” lui sceglie di non rispondere e mangiare una cavalletta.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo Precedente

Pink si unisce ai Guns N' Roses al MSG per una performance del singolo "Patience"

Articolo Successivo
I Linkin Park: il 22 settembre 2018 all'Alcatraz di Milano il tributo a Chester Bennington con i Julien-K

I Linkin Park tornano al lavoro dopo la morte di Chester Bennington


Articoli correlati
Total
0
Share