Benee è il nuovo talento pop neozelandese da tenere d’occhio

Con il suo alternative pop capace di fondere musiche solari e contenuti tenebrosi, la 20enne si sta ritagliando un posto nelle classifiche di Billboard USA. E si è guadagnata il plauso nientemeno che di Sir Elton John
Benee - Supalonely - foto di Imogen Wilson
Foto di Imogen Wilson

Nel corso degli anni, la Nuova Zelanda ha sfornato artisti capaci – come si suol dire – di mettere d’accordo critica e pubblico. Si veda alle voci Lorde e Marlon Williams, o indietro fino a Neil Finn dei Crowded House. C’è una gradita new entry che dobbiamo aggiungere alla lista e il suo nome è Benee. Perché? Con il suo alternative pop capace di fondere musiche solari e contenuti tenebrosi, la 20enne si sta ritagliando un posto nelle classifiche di Billboard USA. E si è guadagnata il plauso nientemeno che di Elton John, che questo mese l’ha ospitata nel suo programma radiofonico Rocket Hour, trasmesso su Apple Music.

L’ascesa di Benee nelle classifiche di Billboard

Il supporto di Sir Elton ha avuto effetti immediati. Quattro mesi dopo la sua pubblicazione, il secondo EP di Benee, intitolato Stella & Steve, ha fatto ingresso nella Billboard 200, la classifica ufficiale americana degli album. Ad oggi occupa la posizione numero 138 della chart. Stella & Steve ha anche raggiunto la settima posizione della classifica Alternative Albums (con la vendita di 7mila unità equivalenti) e la seconda posizione della Heatseekers Albums.

L’ascesa dell’EP è stata largamente trainata dal successo di un singolo, Supalonely, featuring con il cantautore newyorkese Gus Dapperton. Tanto per dare un assaggio dello stile della cantante, le prime parole del testo recitano: “So di aver incasinato tutto / Sono solo una sfigata / Non dovrei stare con te / Penso di essere una che si arrende facilmente”. Il singolo si è piazzato all’88° posizione della prestigiosa Hot 100. Ha totalizzato nei soli Stati Uniti 9.3 milioni di stream e 2mila download, secondo Nielsen Music/MRC Data.

I singoli Supalonely e Blu

«Mi piace giocare e divertirmi con i miei testi, ma a volte i messaggi sono crudi, e mi piace anche lasciarmi andare alle emozioni», ha detto Benee (a contratto con Republic Records, gruppo Universal Music) a Billboard USA riguardo al suo approccio alla scrittura. «Le persone spesso mi contattano dicendomi quanto si identificano nei miei testi, cosa che mi fa star bene. Mi piace l’idea di sperimentare con qualsiasi argomento e semplicemente di sentirmi libera creativamente».



Riguardo a un altro suo singolo, Blu, ha detto a Billboard USA: «Questa canzone è la mia preferita da un po’ di tempo a questa parte. Che dire, mi piacciono le cose tristi! Penso che il modo in cui la chitarra e le parti vocali si intrecciano nel corso del brano determini quell’atmosfera che a me piace molto. Io stessa ho scritto e suonato il bridge di chitarra alla fine della canzone: per me è una prima volta». E conclude l’intervista con un’anticipazione: «Al momento sto scrivendo molto e registrando nello studio di cui sono davvero entusiasta! Non vedo l’ora di pubblicare nuova musica quest’anno».

Ascolta Stella & Steve di Benee in streaming

Articolo Precedente
Il disco Ghosts V-VI è scaricabile gratuitamente sul sito internet dei Nine Inch Nails ed è presente nei servizi di streaming

I Nine Inch Nails hanno pubblicato un doppio album a sorpresa

Articolo Successivo
I The Undertones. Da sinistra a destra: Billy, Michael, John e Fergal

The Undertones, il punk dalla faccia pulita. L'intervista

Articoli correlati
Total
139
Share