Molti di noi lo conoscono per il ritmo dance che da sempre lo caratterizza. Ma Osvaldo Supino non è solo quello.  È infatti uscito il nuovo singolo del cantante di 33 anni (il terzo estratto dal disco Resolution) Amati: si tratta del suo primo brano in lingua italiana.

Il debutto in italiano di Supino coincide con la volontà del cantante di trattare una tematica importante e delicata come quella dell’anoressia. La storia di Amati, infatti, è stata ispirata a quella di una sua fan, scomparsa per questo disturbo del comportamento alimentare.

Lo stesso Supino ha raccontato: «Quando l’ho ascoltata la prima volta ho pensato subito a M. di cui avevo appreso la scomparsa solo qualche giorno prima di ricevere la bozza del brano. Mi ha scritto suo padre ringraziandomi, dicendomi che la mia musica le aveva dato conforto e sollievo». E ancora: «Ho riflettuto sul fatto che da piccoli ci insegnano a leggere, a scrivere, ma ad amarti non te lo insegna nessuno. Questo è un tempo in cui, se non ti ami, sei nocivo al mondo e se non ti vuoi bene, non crei del bene».

Ecco il videoclip di Amati, diretto da Pietro Barba e Giovanni Perolo: