Max Gazzè: «Evitiamo altre “pandemie” come quella dell’occupazione dei lavoratori»

Dopo la partecipazione a Sanremo 2021 con Il Farmacista, il poliedrico cantautore romano pubblica il nuovo album La Matematica dei Rami (in compagnia di una band molto speciale)
Max Gazzè - 1
Max Gazzè (fonte: ufficio stampa)

Recentemente l’abbiamo visto all’opera sul palco dell’Ariston, dove ha portato l’inedito Il Farmacista, con performance condite da travestimenti e bizzarrie nel segno di una grande autoironia. Ora Max Gazzè è pronto per la pubblicazione del suo nuovo album in studio. La Matematica dei Rami (Virgin / Universal Music) vede la luce domani, venerdì 9 aprile. Un lavoro realizzato insieme alla Magical Mistery Band, super gruppo in cui compaiono, fra gli altri, anche Fabio Rondanini (batterista di Afterhours e Calibro 35) e Daniele Silvestri. Con la sua consueta simpatia, Gazzè ha presentato il progetto oggi in conferenza stampa.

L’album La Matematica dei Rami

La Matematica dei Rami è un album caratterizzato da una grande varietà di temi e di suoni. Rock, progressive, pop, elettronica: un viaggio variegato, derivante anche dalla peculiare modalità di approccio e realizzazione. «Quando abbiamo iniziato questo lavoro con Max c’era già questa “tavolozza” di suoni», spiega Daniele Silvestri. «I brani scelti vengono da autori molto diversi, anche solo anagraficamente. I provini avevano una fisionomia già abbastanza precisa. La scommessa a quel punto sta nell’interpretarli. È stata una sfida, una palestra, ma è anche quello con cui ci siamo allenati da un po’: vestire cose che hanno già una loro indicazione».

Scendendo nello specifico di alcuni pezzi, Gazzè osserva: «Ci sono brani a cui siamo arrivati in maniera inaspettata, come Figlia. È un brano con una sua grande consistenza emotiva. Anche Del Mondo (cover dei C.S.I, presentata nella serata dedicata alla canzone d’autore di Sanremo 2021, ndr) è arrivata quasi casualmente. Già dalle prime note abbiamo capito che stava venendo qualcosa di molto bello e intenso, nonostante fosse una prova per Sanremo. Così abbiamo deciso di tenerla sull’album».

Riguardo a Del Mondo, che è anche la prima cover presente in un suo disco, Gazzè racconta: «Sono legato a questo brano perché ho un bellissimo ricordo dei tempi in cui frequentavo il mondo dei C.S.I. L’ho vissuto, me ne sono innamorato e mi hanno invitato loro a partecipare a un tributo a Robert Wyatt. Da lì abbiamo fatto poi tanti altri progetti. Sono molto legato a questo brano anche perché è emotivamente molto forte. Forse descrive in parte quello che stiamo vivendo un po’ tutti oggi».

La scelta del titolo

Uno degli elementi che catturano subito l’attenzione è sicuramente la particolarità del titolo dell’album. Max Gazzè lo spiega così: «Prende spunto dal testo del brano Figlia. Fa riferimento a un bellissimo studio di Leonardo da Vinci che spiega come il modo di crescere dell’albero sia quello migliore per resistere al vento e alle aggressioni esterne».

Con una buona dose di simbolismo, attitudine da sempre cara a Gazzè e manifestatasi con forza nel precedente album Alchemaya: «Tutti noi, in fondo, siamo un po’ dei rami: ognuno si è creato una forza, una resistenza, un’alchimia. La simbologia dell’albero è un archetipo sempre molto importante».

La Magical Mistery Band

Accompagna Max Gazzè nell’album, dicevamo, un gruppo di musicisti d’eccezione: la Magical Mistery Band (Fabio Rondanini: batteria, percussioni, giocattoli ritmici; Daniele Silvestri: voce, tastiere, pianoforti, chitarre; Gabriele Lazzarotti al basso; Daniele Fiaschi alle chitarre; Duilio Galioto: tastiere, sintetizzatori e pianoforti; Daniele “ilmafio” Tortora: sintesi sonora, programmazione).

«È stato un bellissimo incontro», racconta Gazzè. «Ci siamo incontrati a fine dicembre e da lì abbiamo cominciato a sviluppare queste idee. Pian piano questo disco ha preso forma, nel modo più bello. Il fatto di realizzarlo insieme a loro mi ha dato grandissima gioia». E poi precisa: «Suono con la mia band da tanti anni, questa mia collaborazione non elimina quella con i miei musicisti».

Su questa nuova sinergia fra musicisti, Daniele Silvestri aggiunge: «È un privilegio quello di affrontare questo periodo facendo musica insieme. Anche come risposta al fatto che la pandemia l’ha reso inevitabile. Le tecnologie invogliano a fare la musica da soli in una stanzetta. Ma se la musica diventa solo quello, dal nostro punto di vista non è un bene. Abbiamo fatto tutto questo ancora meglio proprio perché la pandemia ci ha dato il giusto tempo. Al tempo stesso, l’ambizione era anche quella di farlo usando la nuova tecnologia. Abbiamo reso lo studio di registrazione quasi uno studio televisivo, realizzando modi per trasmettere il suono in maniera sempre più approfondita».

La ripresa dei live

Non ci sono, al momento, previsioni di date dal vivo di Gazzè con la Magical Mistery Band, per via dei tanti impegni personali dei vari membri. In compenso, gran parte delle dichiarazioni della conferenza stampa hanno affrontato proprio la delicata questione della ripresa degli spettacoli dal vivo.

«È fondamentale riprendere l’attività. Siamo stufi», sbotta Max Gazzè. «Vorrei evitare altre gravi “pandemie”: quelle che riguardano l’occupazione dei lavoratori. Farò i concerti con lo staff al completo e invito tutti coloro che non hanno ancora organizzato live o attività di spettacolo di cominciare a farlo, per poter pianificare e realizzare tutto in tempo. Quest’anno mi auguro che le cose possano riprendere prima, rispetto all’anno scorso».

Silvestri puntualizza: «Il problema è il rapportarsi con le istituzioni. Spesso, per ragioni politiche o di interesse non si riesce ad andare avanti alla velocità giusta. Per chi fa il nostro mestiere c’è una consapevolezza nuova. Abbiamo imparato una serie di cose nuove. In questo settore, soprattutto ai livelli più bassi, chi lavora lo fa sempre nella maniera più giusta, pretendendo regolarità e dando tutto se stesso. E proprio questi si trovano a non essere tutelati ora».

La tracklist de La Matematica dei Rami

  1. Considerando
  2. Il Vero Amore
  3. Un’Altra Adolescenza
  4. Del Mondo
  5. Le Casalinghe di Shanghai
  6. Il Farmacista
  7. L’Animale Guida
  8. Attraverso
  9. Autoanalisi
  10. Figlia

La copertina dell’album

Articolo Precedente
Charlotte Adigery

Guarda il video dell'intrigante Charlotte Adigéry, nuova musa dei Soulwax

Articolo Successivo
Alice Merton, fonte: ufficio stampa

Come è il nuovo video di Alice Merton "Vertigo"


Articoli correlati
Total
166
Share