Gulliver è l’emblema dell’avventuriero che ha come missione la scoperta del mondo intorno a sé. Non è un caso che Giò Sada, vincitore della nona edizione di X Factor, abbia deciso di intraprendere il nuovo progetto artistico “Gulliver”. L’annuncio è arrivato sabato sera, 8 dicembre, durante un suo live all’Europavox di Bologna. In occasione del festival, l’artista ha anche proposto in anteprima alcuni nuovi brani. Cinematici ed emotivi.

Non un cambio-nome, quindi. Ma un passaggio di testimone con se stesso. Giò Sada lascia spazo a Gulliver, apre una nuova strada. È pronto per rimettersi ancora una volta in gioco. “Gulliver” è lo pseudonimo che Jonathan Swift utilizza per potersi esprimere liberamente, senza l’attesa che il mondo intorno ripone in lui, senza il dover sottostare a schemi già visti e facilmente prevedibili. Gulliver è l’esempio di chi ha uno sguardo curioso verso gli altri, senza pregiudizi. Con estrema libertà.

Dopo la sua esperienza a X Factor e soprattutto dopo i suoi passi nel panorama della discografia italiana, Giò si è più volte rifugiato nei suoi progetti più intimi e sperimentali. Il suo primo album di inediti Volando al Contrario ha debuttato nella Top 10 della classifica di vendite in Italia ma, forse, il concetto di “successo” per lui è qualcosa che va oltre alla popolarità immediata.

Gulliver, quindi, è il tentativo dell’artista di Bari di raccontare questo suo continuo ridimensionarsi, da una realtà piccola come quella a cui era abituato a quella enorme del post-talent show. Ed è il primo segnale di un cambiamento già in atto: la sua volontà è quella di riportare la musica all’esperienza dell’ascolto. Semplice, immediata ed essenziale.

Non è un caso che il nuovo progetto di Giò (e, quindi, il primo progetto di Gulliver) uscirà per Kallax Records. Si tratta di una realtà nata quest’anno dall’esigenza di separare all’interno di Faro Records il comparto editoriale da quello discografico. La volontà di Kallax è infatti quella di lanciare “musica per le nicchie”.

A breve l’artista pubblicherà nuovi brani, con al centro la sperimentazione, e con la tematica principale della resilienza. Non ci resta che aspettare la sua nuova musica.