Ezio Bosso, il ricordo di OSKAr degli Statuto con “La musica magica”

Oscar Giammarinaro, già leader della storica band torinese, ha omaggiato l’amico e collega con un singolo e un videoclip che evocano il ricordo del loro profondo legame. Un regalo per il musicista scomparso che oggi avrebbe compiuto 50 anni a cui era molto legato
Statuto Ezio Bosso
Ezio Bosso e Oscar Giammarinaro in formazione con gli Statuto, negli anni ’80. Foto ufficio stampa

Il musicista, compositore e direttore d’orchestra Ezio Bosso ci ha lasciati prematuramente lo scorso anno e proprio oggi, lunedì 13 settembre, avrebbe compiuto 50 anni. Per ricordare la grandissima energia di questo indimenticabile artista, Oscar Giammarinaro (già leader della storica band mod torinese Statuto) ha pubblicato un inedito e un videoclip dedicati all’amico fraterno. In esclusiva ci ha lasciato alcuni pensieri sulla canzone e sulla sua genesi.

Il singolo si intitola La musica magica ed esce oggi in digitale per Universal. La canzone è stata composta nel 2019 ed è stata presentata all’ultimo Festival di Sanremo. Una decisione che proviene da un ricordo speciale che oSKAr, pseudonimo di Giammarinaro, conserva sempre del collega Ezio Bosso.

«Questo brano è un regalo che avevo fatto a Xico (Chico o Xico era il soprannome affettuoso con il quale i Mods di piazza Statuto hanno sempre chiamato Bosso), prima ancora della sua scomparsa», ci racconta Oscar. «Mentre lo stavo componendo, Ezio mi aveva inviato una scaletta speciale per il mio programma radiofonico. Così mi sono ispirato proprio alle sue band preferite presenti nelle sue scelte. Penso soprattutto ai The Style Council di Paul Weller e Mick Talbot, il cui brano A Solid Bond in Your Heart, secondo Ezio, era proprio il ritratto della nostra amicizia. Ho preso spunto da quelle parole e da quelle sonorità, lavorando appunto su melodie e ritmiche di quel tipo».

L’omaggio a Ezio Bosso nel videoclip di La musica magica

«La prima volta che suonammo fuori da Torino con gli Statuto, correva l’anno 1987. Eravamo a Firenze e il locale che ora non esiste più si chiamava La Mecca», prosegue ancora Oscar Giammarinaro. «Chico era il nostro bassista e in quel periodo io e lui ci assomigliavamo molto esteticamente. Spesso la gente che non ci conosceva pensava che fossimo davvero fratelli, leggenda metropolitana che anche noi abbiamo in qualche modo alimentato in quegli anni», aggiunge l’artista. «A fine concerto vado nel camerino e vedo Ezio che si sta baciando con una ragazza, lui tra l’imbarazzato e il divertito viene da me e mi dice: “Oscar, lei aveva chiesto di te, ma gli ho detto che sono tuo fratello e che potevo andare bene lo stesso anch’io”».

Il videoclip de La musica magica immortala proprio un momento della Torino autunnale che torna per qualche minuto a quegli anni ’80, intrisa di suoni tra il jazz e il pop. Protagonisti del videoclip che la accompagna, Ezio e Oscar da ragazzi, interpretati dai fratelli Julian e Zak Loggia (figli di Alex, storico chitarrista degli Statuto e componenti della band Omini). Sullo sfondo delle loro risate e della loro musica, il giardino di piazza Statuto, che porta proprio il nome di Ezio Bosso da pochi mesi.

L’inedito, inoltre, ha uno scopo benefico: i diritti d’autore ricavati dal testo saranno devoluti a Radio Parkies – Associazione Italiana Giovani Parkinsoniani, una realtà internazionale supportata da Bosso negli ultimi mesi di vita. 

Dal vivo, potremo ascoltare il singolo in tre appuntamenti nei prossimi giorni. Si parte da domani, 14 settembre, alle 21 presso il Circolo dei Lettori a Torino. Il giorno successivo, il 15, a partire dalle 19.30 presso la Gallery16 di Bologna; per concludere, il 3 ottobre alle 21 l’appuntamento sarà all’Arci Bellezza di Milano.

Guarda il video de La musica magica

Articolo Precedente
Måneskin Victoria e Damiano

Måneskin, Victoria a seno nudo durante lo show di Vienna

Articolo Successivo
Coldplay

"My Universe", il funky bilingue di Coldplay e BTS è in arrivo


Articoli correlati
Total
18
Share