Cesare Cremonini presenta “C2C2”: la video intervista

Sei gli inediti in un’opera davvero imponente che esce venerdì. Cremonini: «Non ho voluto duetti, né ospiti nel tour, è un album molto autobiografico»
Bologna ha deciso di dedicare le luminarie di via d'Azeglio a Cesare Cremonini
Francesco Carrozzini

Cesare Cremonini riassume i suoi vent’anni di carriera (compiuti quest’estate) nell’imponente raccolta Cremonini 2C2C The Best Of in uscita venerdì 29 novembre. E in più ci aggiunge 6 inediti che raccontano questi due ultimi anni di vita: «La separazione, un nuovo amore con una ragazza più giovane, gli amici che si sposano e hanno figli».

Con un’attitudine a scrivere che ricorda molto i suoi inizi: «La mia discografia è una autobiografia musicale, Giovane e Stupida è la mia nuova 50 Special».

Con il singolo che ha anticipato il progetto, Al Telefono, sono 32 le canzoni rimasterizzate e un album di 16 interpretazioni in versione piano e voce. In più 15 brani strumentali dal 1999 a oggi, 18 rarità tra cui le tracce demo originali mai pubblicate prima. E, come specifica subito Cremonini: nessun featuring. «In genere non li faccio, se non c’è dietro un progetto artistico sono delle operazioni commerciali fini a se stesse. Il Natale discografico mi pare che si basi solo su quello».

Guarda la nostra video intervista a Cesare Cremonini



Nemmeno nel tour molto atteso che partirà il 21 giugno da Lignano e arriverà allo Stadio San Siro di Milano il 27 giugno ci saranno ospiti.

Tanto meno è in previsione una reunion con i Lùnapop: «Se guardo le foto della quinta elementare non mi viene voglia di tornarci. Ho voglia di guardare al futuro».

I bilanci

Intanto, anche Cremonini compirà 40 anni a marzo 2020: «Penso di aver perso un po’ il contatto con il mio viaggio personale quando ho perso mio papà. Ora sono ripartito e sento di non avere più catene e di avere anche l’energia dei vent’anni».

A proposito di vent’anni, Cremonini vede di buon occhio alcuni giovani fenomeni in cima alle classifiche come Tha Supreme: «Ben vengano le rivoluzioni che spazzano via il melodico trito e ritrito. Non certo Dalla, Battisti e De Gregori, però. Lo streaming non mi spaventa troppo, so che non posso competere come uno come Tha Supreme, per esempio. Mi piace, lo trovo accattivante. Credo che a fine anno bisognerà guardare però chi genera più guadagni in totale, con i concerti per esempio».

Festival di Sanremo

Su Sanremo, Cremonini non si sbilancia molto: «Non mi pongo limiti ma non credo sia il contesto giusto per le mie canzoni. Mi hanno invitato spesso come ospite ma se le regole su chi sia superospite e chi no sono poco chiare, preferisco non andarci».

Articolo Precedente
Andrea Bocelli

Andrea Bocelli celebrerà l'inizio dell'estate con un concerto alle Terme di Caracalla

Articolo Successivo
Harry Styles nell'isola di Eroda: ecco il teaser concettuale del nuovo singolo Adore You

Harry Styles nell'isola di Eroda: il teaser concettuale del brano "Adore You"

Articoli correlati
Total
0
Share