Bipuntato racconta “Cose Sparse” traccia per traccia

La cantautrice romana ci presenta il suo nuovo album uscito per V4V Records/The Orchard
Bipuntato, foto ufficio stampa

Un “secondo esordio”. Questo è Cose Sparse, il nuovo album di Bipuntato uscito venerdì, 15 aprile, per V4V Records/The Orchard, dopo il primo progetto di debutto, Maltempo. La cantautrice romana, ma cresciuta in località marittime, ha già collaborato con artisti importanti della scena della Capitale come Carl Brave, Pretty Solero e Ugo Borghetti.


Anticipato dai due singoli Via Sicilia e A largo, Cose Sparse è una rinascita musicale e stilistica per Bipuntato. Un album fatto di ricordi e pensato come una playlist da viaggio.


Per presentarlo, abbiamo chiesto a Bipuntato di raccontarci Cose Sparse in un track by track.

Il track by track di “Cose Sparse”

Fumo

I rapporti che si hanno con i fratelli o con le sorelle sono rapporti che ti porti dietro per sempre, costituiscono in qualche modo una sicurezza interiore, una sensazione di squadra che, in questo caso, si perde con l’allontanamento di una delle due parti. Il fumo che è rimasto da quelle ultime conversazioni, aleggia nell’aria in cerca di posti sicuri  nella memoria dove poter riposare. 

Danni

Sbagliare è dote dei saggi – si perché sbagliare ti insegna a capire chi sei, che cosa vuoi e soprattutto cosa devi “smussare”. Così anche le assenze, che  generano immaginazione, i passi sotto casa, che ti riportano ad  un momento preciso- i rimorsi che ti porti dentro. Diventano storie da raccontare, dettagli da regalare. 

A largo

Perdonare, così come perdonarsi, è una delle pratiche più difficili – di solito, anche se può sembrare assurdo, risulta più semplice sabotarsi che riuscire a farsi del bene. Le paranoie, le ansie a volte rassicurano perché conosciute, perché sicure – lasciarle andare, in un posto più in là possibile è l’unico modo per cercare significati nuovi, con nuove prospettive. 

Salvia

Mettersi delle maschere per poter uscire la sera e non farsi travolgere dagli eventi. Tutti lo fanno, tutti lo sanno ma pochi lo ammettono. Una riflessione su quel che sarà, a proposito di luoghi paranoici sicuri, cercando di capire il perché noi si dorme la notte, e se i ricordi ti salvano o ti condannano.

Via Sicilia

Non esiste un solo modo di amare, anche se erroneamente si pensa così. L’amore, le relazioni hanno diversi modi di esprimersi, a seconda della situazione e della persona che lo sta vivendo. L’amore è anche litigare con qualcuno, con qualcosa, spesso solo con se stessi ed esorcizzarlo con una canzone,

Cose sparse 

Capita, nelle relazioni di prendersi una pausa per capire meglio, più o meno come quando si va a prendere un caffè, che correggi con la nostalgia, una certa distanza, senza necessariamente farsi male. Cose sparse sono le cose che si lasciano andare, che si dimenticano da qualche parte e che forse  qualcuno porterà con se, prima di andare via. 

Messaggi

Rincontrarsi per caso, durante un viaggio. Con qualcuno che una volta è stato importante. Trovarlo in un nuovo amore, sapendo che tutto passa, anche le situazioni più intense – sapere che siamo tutti sostituibili ma nonostante ciò, unici. Messaggi che si rileggono, sensazioni che tornano. Che se ci pensi bene non sono neanche mai andate via. 


Articolo Precedente
centomilacarie - strappami la pelle a morsi - anteprima

"Strappami la pelle a morsi": in anteprima il nuovo video di centomilacarie

Articolo Successivo
The Jesus and Mary Chain Ferrara sotto le stelle

Ferrara Sotto le Stelle torna dal 15 al 19 giugno per la sua XXVI edizione

Articoli correlati

Total
24
Share