Un mese di Battisti su Spotify: facciamo il punto

La canzone di Lucio Battisti che è stata più ascoltata nel primo mese su Spotify è stata “Il mio canto libero”, che ha superato 1 milione di stream
Un mese di Battisti su Spotify

È passato poco più di un mese dall’attesissimo arrivo di Lucio Battisti su Spotify. Questo non è stato il semplice inserimento di un catalogo all’interno del celebre servizio di streaming. È stata, infatti, la scelta di voler trasmettere anche alle nuove generazioni un patrimonio artistico e culturale senza pari. Le canzoni di Battisti fanno parte della storia del nostro Paese e, con il loro arrivo su Spotify, hanno intercettato anche i più giovani, magari abituati ad ascoltare altri generi che oggi vanno per la maggiore.

Spotify ha reso noti oggi, martedì 12 novembre, i dati del primo mese di Lucio Battisti sul servizio di streaming (dal 29 settembre al 29 ottobre). Quali sono? In primo luogo c’è un numero importante, che racconta le ore ascoltate: sono state 1.339.014. Insomma: mica male.

I brani più ascoltati

Gli stream del cantante sono stati oltre 20 milioni. Nelle prime 24 ore dal lancio, ben 16 delle sue canzoni sono arrivate nelle Top 200 di Spotify. Quali sono state le canzoni più ascoltate in questo primo mese? Trionfa Il mio canto libero (oltre 1 milione di stream).

Subito dopo Mi ritorni in mente (oltre 900mila stream) e La canzone del sole (oltre 800mila stream). Seguono Un’avventura, I giardini di marzo, 29 settembre, Acqua azzurra, acqua chiara, Con il nastro rosa, E penso a te e La collina dei ciliegi.

Le città e le età

Questi brani sono arrivati anche all’estero: si sono registrati ascolti nel Regno Unito, in Germania, in Svizzera, negli Stati Uniti e in Australia.

Se invece ci concentriamo sul nostro Paese ecco le città in cui è stato maggiormente ascoltato Battisti: Milano, Roma, Napoli, Torino, Bologna, Firenze, Genova, Brescia, Padova e Verona.

Abbiamo infine a disposizione un ultimo dato, ossia le fasce di età nelle quali Battisti è stato più ascoltato in questo mese. 18-24 anni (24,79%), 25-29 anni (22,82%), 30-34 anni (15,19%), più di 55 anni (11,71%), 45-54 anni (9,15%) e infine 0-17 anni (1,18%).

Le parole di Federica Tremolada di Spotify

Federica Tremolada, Managing Director Southern & Eastern Europe di Spotify, ha raccontato: «Siamo orgogliosi di poter continuare a dare vita a Battisti su Spotify e di rendergli onore, facendolo conoscere alle nuove generazioni e riportando indietro nel tempo chi invece non l’ha mai dimenticato, dando ad un talento del suo spessore, come già facciamo per tanti altri, la possibilità di uscire dall’Italia e arrivare nel mondo».



Articolo Precedente
25 anni di T'appartengo: Ambra Angiolini festeggia sui social

25 anni di "T'Appartengo": Ambra Angiolini festeggia sui social

Articolo Successivo
Miley Cyrus si è sottoposta a un intervento alle corde vocali

Miley Cyrus si è sottoposta a un intervento alle corde vocali

Articoli correlati
Total
0
Share