Alessandra Amoroso riparte dal concerto a San Siro nel 2022

La cantante torna sulla scena in grande stile, con un concerto-evento il 13 luglio 2022 e un album in uscita in autunno
Alessandra Amoroso
Alessandra Amoroso, foto di Flavio & Frank3

Per una milanese (quasi) doc l’esperienza del tour bus nella propria città può essere incredibile. Soprattutto se il punto di partenza è nel cuore della città, in via XV aprile, a due passi da piazza Gae Aulenti. L’occasione è sicuramente da segnare in calendario, dopo un anno di conferenze su Zoom. Il tour bus, infatti, ci porta insieme ad altri giornalisti a San Siro, luogo simbolo del calcio, e non solo, per la città di Milano. Ad attenderci c’è Alessandra Amoroso, con un annuncio piuttosto speciale: il suo primo concerto in uno stadio, il 13 luglio 2022.

Prima dell’arrivo di Alessandra Amoroso a tutti viene chiesto di scrivere, in 60 caratteri, un messaggio a noi stessi di 20 anni fa. Io, che di anni ne ho 28, avrei un sacco di cose da dire alla me di 8 anni, ma vado sul classico: “Sii sempre te stessa e non pensare ai giudizi altrui“.

Questa è una frase che si addice anche alla cantante, che di anni oggi ne ha 34, ma quando ha iniziato a muovere i primi passi nel mondo della musica ne aveva 22. Ed è proprio da qui che parte Alessandra Amoroso per raccontare, ripercorrendo alcuni momenti della sua vita e della sua carriera, quello che sarà “Il Giorno”, probabilmente uno dei più importanti per lei in questi anni di fatiche e successi.

Nell’attesa di San Siro, in autunno uscirà il nuovo album di Alessandra Amoroso

«In quest’anno e mezzo ho avuto modo di riflettere su chi sono e su quello che voglio, cosa che non ero mai riuscita a fare prima per mancanza di tempo» ha raccontato Alessandra Amoroso durante la conferenza stampa. «Sono sempre stata il limite di me stessa. Questo periodo invece mi ha aiutato a trovare un equilibrio e a connettermi con le mie emozioni. Oggi vedo una giovane donna, sincera con se stessa e con gli altri, e posso dire di essere molto orgogliosa di lei».

Alessandra Amoroso, va detto, non contiene l’entusiasmo per un evento che, annunciato oggi, si terrà tra un anno. Questo sarà il suo 200esimo concerto. Un numero da ricordare, reso ancora più speciale dalla venue in cui si terrà. Un palco, quello di San Siro, calcato dai più grandi artisti italiani e internazionali.

La cantante ha così spianato la strada per un lavoro che sarà davvero impegnativo. Infatti, Alessandra, dall’inizio della sua carriera ad oggi, ha pubblicato ben 7 album di inediti ed è pronta, come ci ha raccontato, all’uscita del suo prossimo progetto, prevista per l’autunno 2021. «Dovrò fare delle scelte per la scaletta. So che il mio pubblico è molto affezionato ad alcuni brani e dovrò farli per forza, altrimenti non me lo perdoneranno mai (ride, ndr)».

Ci sono due aspetti, quando si parla di Alessandra Amoroso, che sono sicuramente innegabili: il grande amore per i fan e la sua sincerità. Il concerto a San Siro è dedicato al 100% a loro e lei in primis ci tiene a ribadire che sarà un’esperienza che vorrà vivere insieme a tutta la sua fan base. Il secondo aspetto, invece, riguarda il suo non essersi mai snaturata. «Io oggi sono Alessandra Amoroso, punto. Faccio la cantante e mi diverto. Sono chi voglio essere e faccio ciò che mi emoziona. Chissà, magari domani potrei fare un pezzo trap, e lo farei perché mi piace la musica, e basta».

Alessandra Amoroso, durante la conferenza, ha voluto lanciare un messaggio di positività, ma non solo. Perché ha voluto ricordare, ancora una volta, il forte legame che ha instaurato con tutte le persone con cui ha lavorato e lavora, rivolgendo parole di gratitudine a tutti gli addetti ai lavori che la seguono e l’hanno seguita in questi 12 anni.

Una grande festa, anche per gli addetti ai lavori

«Sono sempre stata molto legata alla mia famiglia itinerante. Loro fanno parte della mia vita sia sul palco che fuori e vederci lavorare insieme di nuovo mi è sembrato quasi un miracolo. Il prossimo 13 luglio sarà una festa anche per loro e sarà una ripartenza col botto».

Salutandoci, ci viene chiesto di passare dall’ingresso a ritirare un piccolo regalo da parte della cantante. I 60 caratteri che abbiamo scritto, la frase ai noi stessi del passato, è diventata una targhetta. Nel mio caso personale: “Sii sempre te stessa e non pensare ai giudizi altrui“. Un messaggio che all’inizio mi suonava banale, assume un significato diverso una volta uscita dall’imponente stadio di San Siro. Parole che in questi 12 anni si sarà ripetuta, forse più di una volta, anche Alessandra Amoroso.

I biglietti per Tutto Accade a San Siro sono già disponibili su TickTone e VivaTicket e saranno disponibili nei punti vendita fisici a partire dalle 11 di lunedì 26 luglio.

Articolo Precedente
Justin Quiles

Justin Quiles, chi è il ragazzo d'oro della Latin Music mondiale. L'intervista


Articoli correlati
Total
0
Share