Un mercoledì di ritorni, grazie ai brani di Motta e Franco126

Entrambi i cantautori hanno pubblicato nuova musica. Inevitabile che la giornata sia tutta per i brani E poi finisco per amarti e Che senso ha
Motta, fonte: Instagram
Motta, fonte: Instagram

Siamo abituati ad aspettare nuova musica il venerdì, come un bambino attende il giorno di Natale per scartare i propri regali. Talvolta le cose vanno diversamente, e le release ci colgono di sorpresa in giorni differenti. È proprio quello che è successo in questo pazzo e inusuale mercoledì, sceso dal camino con due brani inediti. E che brani, penseranno i fan di Motta e Franco126, assoluti protagonisti musicali di oggi. I due artisti hanno infatti droppato lo stesso giorno, il pisano con E poi finisco per amarti, il romano con Che senso ha.

Una duplice uscita dal sapore particolare, dato che entrambe le fan-base sono in trepidante attesa di nuovi album dei propri beniamini. Per merito loro questa giornata si è anche trasformata in una festa della parola, la stessa che riescono puntualmente a caricare di significato in liriche inconfondibili tra introspezione, ventagli di emozioni e travagli sentimentali.

I brani di Motta e Franco126

«Vi giuro che sono emozionatissimo». Queste le parole a cui Motta ha voluto affidare su Instagram il proprio stato d’animo a poche ore dall’uscita del singolo, che prepara il terreno al terzo lavoro solista del cantante classe ’86. Un progetto atteso, considerato che sono passati tre anni dall’ultimo disco di brani inediti Vivere o morire e due dal live album Motta Dal Vivo, registrato presso la sala Santa Cecilia dell’Auditorium Parco della Musica a Roma. La notizia della release è stata accolta con gioia da fan e colleghi. Da Noemi a Giuliano Sangiorgi, da Vasco Brondi a Frenetik, in tanti hanno commentato entusiasti il post IG dedicato a E poi finisco per amarti.

Passiamo al secondo dei due brani di cartello di oggi. Ci perdonino i fan di Franco126, ma repetita iuvant. Il 23 aprile uscirà Multisala, il nuovo album dell’artista classe ’92 di Stay Away. Proprio al suo interno sarà contenuta Che senso ha, la release odierna, prodotta da Ceri e arricchita dalle chitarre di Giorgio Poi e Colombre. Prosegue così il percorso di avvicinamento all’atteso disco, dopo aver già bruciato le tappe Nessun Perché e Blue Jeans, realizzata assieme a Calcutta. Anche in questo caso non è mancato il supporto delle stelle del panorama musicale italiano, da Night Skinny («Pezzone») ai Tiromancino.

Articolo Precedente
kanye west

Kanye West, in arrivo il documentario targato Netflix

Articolo Successivo

Bocelli canterà dal sito Unesco di Hegra ad AlUla. Il concerto su YouTube


Articoli correlati
Leggi di più

La ricetta musicale unica dei The National

"Sleep Well Beast" dei The National è stato proclamato Best Alternative Music Album ai Grammy Awards nell’anno concluso sotto il segno del trumpismo più spinto. Quasi un contrappasso per chi abbinò una canzone di un repertorio agli inizi a un volto come quello di Barack Obama nel 2008
Total
3
Share