Sem&Stènn, in esclusiva il track by track del nuovo album “AGARTHI”

L’eclettico duo ha pubblicato oggi il nuovo album, qui raccontato brano per brani in esclusiva da loro stessi
sem&stènn

Spiritualità ed eccessi. Sono questi i due temi cardine di AGARTHI, il concept album pubblicato oggi, venerdì 19 febbraio, dal duo Sem&Stènn.

Anticipato dal singolo Champagne, in questo progetto i due cantanti si sono lasciati ispirare dalle sonorità elettroniche dell’est Europa, dal synth pop della scena inglese e svedese e dai canti corali sacri. Il tutto in puro stile Sem&Stènn, quindi senza paura di sporca o violare schemi prestabiliti.

Abbiamo chiesto a Sem&Stènn di presentarci il loro nuovo album in questo track by track in esclusiva.

Nell’immaginario occidentale, l’inferno si trova nelle profondità della terra. In un momento di forte down per noi, la sensazione di toccare il fondo ci ha convinti a prendere un’altra direzione e a scavare per vedere cosa c’è sotto.

La leggenda di AGARTHI, la città mitologica situata nel nucleo della terra fondata dagli dei stanchi dell’imperfezione dei mortali in superficie, è il racconto perfetto del nostro viaggio verso il nucleo di noi stessi.

AGARTHI

È un’introduzione, ma anche una sintesi del viaggio. La destinazione è la città mitologica in cui si balla un eterno rave liberatorio e dove nessuno è escluso. Un rave no-stop di suoni acidi, bpm al massimo e cori onirici. Un luogo di purificazione per raggiungere la pace dei sensi, a prescindere da ciò che accade in superficie: ognuno di noi va incontro a ostacoli, provocazioni, difficoltà ed è importante riuscire ad essere felici indipendentemente da tutto questo.

FROCI E NORMALI

In questo pezzo abbiamo messo tutta la nostra voglia di fuga. L’eterno scontro tra oppressi e oppressori ci ha fatto davvero voglia di volatilizzarci. È il primo pezzo che abbiamo scritto di questo disco.

18 anni

Quando eravamo piccoli ci dicevano che “i sogni son desideri di felicità”, ma non immaginavano forse quanto sarebbe stata dura realizzarli. Siamo cresciuti nell’agio ma sembra quasi impossibile replicare il benessere dei nostri genitori. Forse dandoci al porno, magari…

K.O.

L’arrivo ad AGARTHI e l’inizio del rave spirituale è stata la nostra salvezza. Qui raccontiamo quanto sia importante cogliere l’occasione di aver toccato il fondo per evolversi e trovare nuove vie da esplorare. Lo facciamo con 160 bpm, synth acidi e una dose da cavallo di self empowerment.

OK VABBÈ

È un pezzo che racconta la sensazione di trovarsi in contesti diversi, la non voglia di adeguarsi agli standard, il senso di pace con il mondo che si prova quando si sta realmente bene con sé stessi. Il testo è abbastanza didascalico: “Se non piaccio a te, dico ok vabbè”. Un concetto semplice ma che fa bene ripetersi sempre. Non c’è nessuno che può condizionare l’opinione che abbiamo su noi stessi, a parte noi.

MILLE PUGNI

Quella volta in cui Sem ha perso tutta la memoria del telefono ha dato l’incipit alla scrittura di questo pezzo. Che parla di come siamo legati ai nostri ricordi – materiali e non – e non siamo mai pronti a lasciarli andare. Succede che a volte devi farne semplicemente a meno e basta. La vita funziona così.

HO PIANTO IN DISCOTECA

È nata dall’idea di unire l’animo “drama” di CRLN a quello party addicted nostro. Piangere in discoteca è stato un attimo. Con CRLN abbiamo condiviso una brutta esperienza comune in due festival diversi, e abbiamo trovato in lei un’amica sincera e sempre presente. Piangeremo di commozione forse quando finalmente le discoteche riapriranno i cancelli.

CHAMPAGNE

Con Champagne ci siamo immaginati il momento in cui ce la potremo veramente scialare dopo tutto il lavoro e i sacrifici che abbiamo fatto in questi anni, tra disavventure, incontri del terzo tipo e incidenti di percorso. È la soundtrack di una festa wild senza fine con litri di champagne, invitati presi bene e outfit memorabili.

LUNA E VENERE

Cancro e Bilancia – domiciliati rispettivamente nella Luna e nel pianeta Venere – danzano tra gli astri promettendosi di restare sempre connessi. L’astrologia influenza moltissimo la nostra vita, e questo pezzo celebra la nostra alleanza astrale nell’immensità incommensurabile dell’universo.

LA NOTTE CON IL SOLE

Non ci siamo mai sentiti realmente a casa. Abbiamo sempre cercato quel calore inconfondibile. Che a tratti abbiamo trovato nei piccoli club delle periferie, dove si levano le magliette e si dimentica quanto dure e complesse siano le cose all’esterno, alla luce del sole. Questa sensazione di essere fuoriluogo da una vita per la prima volta, finalmente, ha trovato il momento per trasformarsi in desiderio di novità. Grazie ad AGARTHI, la nostra ricerca è finita.

Ascolta AGARTHI di Sem&Stènn in streaming

Articolo Precedente

Ornella Vanoni canterà con Francesco Gabbani alla finale di Sanremo

Articolo Successivo
Kurt Was Here: la prima collezione ufficiale ispirata a Kurt Cobain

Kurt Cobain avrebbe compiuto 54 anni: le canzoni più belle a lui dedicate


Articoli correlati
Total
14
Share