“I Fall in Love with the Light”: Sacred Bones sostiene i suoi artisti con una compilation

L’etichetta di culto americana non ci ha pensato due volte a far uscire una compilation con brani inediti di tutte le sue band che avrebbero dovuto essere in tour adesso
I Fall in Love with the Light - Sacred Bones

La pandemia è un duro colpo per tutti. Per gli artisti indie è venuto il momento di pensare a modalità inedite e urgenti per sostenere i disagi dei tour cancellati. L’attività live infatti è la fonte principale di entrate per chi è indipendente (e non solo). Per questo la Sacred Bones non ci ha pensato due volte a far uscire una compilation delle band del proprio roster che avrebbero dovuto essere in tour in queste settimane. Il titolo, I Fall in Love with the Light, riprende un refrain di una magnifica canzone, The Orchids dei grandi Psychic TV.

La recente scomparsa della leader Genesis P. Orridge ha segnato non poco il percorso artistico di quasi tutti gli artisti presenti in questa compilation tosta e affasciante. Ci sono anche delle chicche pazzesche come brani rari della coppia Moon Duo, della norvegese Jenny Hval e dell’interessantissima Hilary Wood.

L’ultimo album di quest’ultima, Birthmarks, uscito da poco, è anticonvenzionale e coraggioso come non pochi prodotti musicali in circolazione. Oltretutto, Hilary si è ispirata ai quadri di Francis Bacon e ai film di Chris Marker.

Quindi, viva la creatività e il coraggio! Potete sostenere il progetto su Bandcamp.

I Fall in Love with the Light – Tracklist

1. Black Marble – One Eye Open (Reprise)
2. Blanck Mass – STARSTUFF
3. Föllakzoid – R0 > 1 / Ritmo Reproductivo Básico
4. Jenny Hval – Bonus Material
5. Jenny Hval – Zvezdy
6. Moon Duo – Be the Peace
7. Pharmakon – What of Later, Once It’s Over
8. SPELLLING – Given Up
9. Uniform – The Order of Death
10. Uniform & The Body – Penance (Live)
11. Hilary Woods – Mouth to Mouth

Articolo Precedente
John Legend

John Legend, "Actions" è l'ennesima canzone d'amore e lui ci scherza sopra

Articolo Successivo
Childish Gambino ovvero Donald Glover, foto di Pavielle Garcia

L'album di Childish Gambino "3.15.20" è finalmente uscito


Articoli correlati
Total
2
Share