“Film del Concerto” di Andrea Laszlo De Simone è l’evento da non perdere

L’appuntamento per i fan di Andrea Laszlo De Simone è l’11 aprile su Dice Tv per assistere all’evento realizzato con Mi Ami alla Triennale
Andrea Laszlo De Simone
Andrea Laszlo De Simone

Domenica 11 aprile, alle 21.30, Milano ospiterà in streaming su Dice.Tv una vera e propria «opera performativa esposta», prodotta assieme a MI AMI in collaborazione con DNA concerti, The Goodness Factory e 42 Records. La Triennale sarà infatti il “teatro di posa” dove verrà girato il Film del Concerto del cantautore torinese Andrea Laszlo De Simone. Lo stesso concerto durante il quale la suite Immensità veniva eseguita interamente, con gruppo elettrico e ensemble da camera. Impossibile dimenticare per chi, come me, abbia avuto la fortuna di assistervi, la densità, l’atmosfera e l’energia vibrante di quelle serate. E altrettanto impossibile sarebbe stato ricrearle in termini emulativi.

Per questo evento, che apre la rassegna itinerante #miamimimanchi, De Simone e Carlo Pastore, direttore artistico e inventore, insieme a Fiz Bottura, del Mi Ami Festival, hanno scelto una formula completamente originale. Con l’intento, più artistico che promozionale, di «spostare un po’ più in là il mostro del concerto in streaming, ribaltandolo» (Pastore) e «dare vita a un contenuto audiovisivo pensato e realizzato per la fruizione digitale» (De Simone).

Un po’ di immensità con Andrea Laszlo De Simone

In Conchiglie il cantautore canta: «Non ti sei fatto male/Proprio come pensavo/Vedi, non serve a niente/Ripararsi dal vento/Siamo solo conchiglie/Sparse sulla sabbia/Niente potrà tornare/A quando il mare era calmo». E potremmo sussurrarcele l’un l’altro delle parole così dense di consapevolezza e coraggio, dicendoci che è tempo di superare lo sgomento e andare oltre il bisogno, verso il desiderio. Non ci siamo, insomma, “fatti male abbastanza” da rinunciare alla musica, anzi. I primi, importanti “segnali di vita”, per dirla con Battiato, si vanno accendendo negli spazi luminosi e carismatici della Triennale di Milano. Un po’ “cortile”, un po’ “piazza all’imbrunire”, un po’ luogo di “meccaniche celesti”, o meglio, nel caso di Andrea Laszlo de Simone, ispirandosi al titolo del suo ultimo album e tour, di “Immensità”.

Il Film del Concerto colma da un lato la mancanza di musica dal vivo, dall’altro però la riaccende e tiene viva, abitando gli spazi dell’immensità e del sogno, che mai come in questo momento è giusto e propositivo difendere con la creatività e la sensibilità necessarie.

Atmosfera felliniana

Molto bella la locandina originale del film-concerto, disponibile in edizione limitata autografata per chi acquisterà i bundle speciali. L’immagine, opera dell’illustratrice torinese Irene Carbone, contestualizza l’evento in una atmosfera felliniana, che ben si sposa all’estro visionario e senza tempo di un artista rigoroso,  appartato e refrattario ai compromessi come Andrea Laszlo De Simone. Bundle e semplici biglietti sono acquistabili su Dice.fm, rivenditore esclusivo di MI AMI. «Se tardi a trovarmi, insisti. Se non ci sono in nessun posto, cerca in un altro, perché io sono seduto da qualche parte, ad aspettare te… e se non mi trovi più, in fondo ai tuoi occhi, allora vuol dire che sono dentro di te». Sono i versi del poeta americano Walt Whitman, scelti dai promotori #miamimimanchi, per definirne in suggestione l’essenza. Non ci stancheremmo mai di leggerle.

Articolo Precedente
Ultimo, fonte: Instagram

Ultimo canterà in live streaming dal Colosseo

Articolo Successivo
I 99 Posse, al centro Luca O Zulu Persico. Foto: Gennaro Navarra

Il ritorno dei 99 Posse, Zulù: «La nostra musica è scomoda. Sempre»


Articoli correlati
Total
5
Share