Samurai Jay racconta “Respira”, il suo nuovo EP, traccia per traccia

Il rapper racconta il suo progetto, prodotto da DANI, uscito oggi per Thaurus Music / Island Records
Samurai Jay - Respira - track by track - foto di Michele Perna
Samurai Jay (foto di Michele Perna)

Samurai Jay pubblica oggi Respira, il suo nuovo EP per Thaurus Music / Island Records. Il progetto arriva dopo l’album d’esordio Lacrime e diverse collaborazioni, tra cui quelle con Guè, Rkomi ed Elettra Lamborghini.


Respira rappresenta un viaggio attraverso le origini musicali di Samurai Jay e di DANI, producer che ha curato tutto l’EP, che attinge dall’immaginario d’oltreoceano. Un mondo che l’artista ha potuto toccare con mano grazie a un viaggio a Los Angeles.


Con questo progetto, a cui ha lavorato per un anno e mezzo, il rapper cerca una nuova identità che possa rappresentarlo completamente e che emerge attraverso le otto tracce dell’EP. I brani sono stati scritti da Samurai Jay in perfetta sinergia con DANI, in un flusso creativo e spontaneo che vuole valorizzare e unire i mondi dei due artisti.

Il track by track di Respira

Tarantelle e guai

Quando mi venne il ritornello stavo lavorando su un type beat, lo feci sentire a DANI. In quel periodo c’era un beat dalla quale era ossessionato e abbiamo pensato fosse perfetto. È una delle mie tracce preferite, la vedo proprio come un pezzo che fa iniziare le festa.

Nessuno

Nessuno è stato il mio primo pezzo punk in italiano con il progetto da solista Samurai Jay, quindi è stato un po’ come tornare a casa. Il brano è nato in studio circa due anni fa a Milano, solo che non riuscivamo a trovare il beat adatto, finché non abbiamo avuto l’idea di stravolgerlo e cambiare produzione per renderlo punk. È un pezzo diretto e semplice, è un brano molto sentito.

Non Mi Va

Per me è un singolo estivo, un anthem per i club, è un brano felice in cui volevo rappresentare il mood che ti prende quando hai voglia di rilassarti da solo. Racconta quello che succede nelle notti di party e nel post serata. Sento di averlo scritto a cuor leggero.

Ora d’Aria

Rappresenta la colonna portante del disco ed è il brano da cui è nato il titolo dell’EP. Per questo sono molto legato ad esso, soprattutto alla seconda strofa. Il pezzo è come se immortalasse in musica un’escalation: inizia sereno e lentamente cresce come se fossi in preda all’ansia fino ad arrivare alla consapevolezza che è tutto un attimo, non ha senso attaccarsi alle cose e stare male. Per questo termino con un respiro quasi liberatorio. 

Come Fai

Inizialmente doveva essere il primo singolo, è nato ad aprile 2021 ed è stato il primo pezzo a farmi capire stavo percorrendo la direzione giusta. È un brano che unisce hip hop e R&B con una batteria incalzante. Melodicamente ci sono molte variazioni.

Felina

Il brano è per me quello con il ritornello più strano del disco ma allo stesso tempo arriva molto, è nato di getto. Felina riprende i canoni della canzone italiana per eccellenza senza cadere, però, nelle classiche strutture, anche grazie al groove pazzesco.

Anna

È un brano che ho voluto dedicare a mia mamma, che ha sempre creduto in me, incoraggiandomi. Il momento di scrivere questa canzone è arrivato da solo, come se mi fosse uscito dall’anima. Il beat è nato dalla melodia principale ma sentivamo che nella seconda strofa mancava qualcosa. Avevo questo audio che mi aveva mandato mia mamma pochi giorni prima: abbiamo provato a inserirlo e si incastrava alla perfezione. 

Bye Bye

Un brano nato per far ballare. È uno dei pezzi di cui siamo più fieri, perché ha segnato questo EP e questo nuovo stile funky/groove. È un brano che fa muovere grazie al suo sound e alle linee melodiche.

Ascolta Respira di Samurai Jay


Articolo Precedente
Irama

Da Irama a Tananai, le migliori nuove uscite di oggi

Articolo Successivo
Slowthai - 3

Slowthai, a Milano il live di uno degli artisti britannici più notevoli della sua generazione

Articoli correlati

Total
2
Share