Salmo: aperti i casting al suo progetto tv “Blocco 181”

Cominciano le selezioni per la serie targata Salmo-Sky Italia, che completeranno il cast in vista delle riprese che partiranno nel 2021
Salmo / Graziano Moro

La carriera di Salmo si sta per arricchire di un nuovo importante capitolo, questa volta di taglio televisivo. Sono infatti partiti i casting per il suo primo progetto tv, Blocco 181, produzione Sky Original di cui il rapper sardo – a conferma di un’invidiabile versatilità – è produttore creativo, supervisore, produttore musicale e attore nel cast.

Attraverso una call to action sulle sue pagine social, Salmo ha annunciato l’inizio delle selezioni per la serie, le cui riprese partiranno nel 2021. Costituita di otto episodi, sarà ambientata tra le comunità multietniche della Milano periferica. Il set di riferimento è infatti un complesso edilizio denominato proprio Blocco 181.

Il ruolo di Salmo nella serie

All’interno della produzione frutto dell’alleanza Salmo-Sky Italia, la protagonista latino-americana Bea si muove tra conflitti generazionali, gang affaire, rivalsa di genere e scontri per il potere. Al suo affianco gli amici Daniele e Marco, oltre che lo stesso Lebon, che interpreterà un ex-pugile a capo di una palestra di quartiere.

Se volete prendere parte al progetto, non esitate.

Come partecipare ai casting

Si cercano ragazze e ragazzi tra i 18 e i 30 anni provenienti dal Nord Italia e ragazze e ragazzi tra i 18 e i 35 anni di origini latino-americane e nordafricane. 

Per partecipare ai casting basta mandare una presentazione video, in cui il candidato si presenta specificando nome e cognome, il luogo in cui vive, l’età e le origini. Il video deve durare massimo 1 minuto ed essere inviato come allegato a casting@blocco181.com entro il 15 novembre. È importante fornire i propri contatti o nella mail o nel video per essere contattati dai responsabili casting di Blocco 181.

Ascolta Playlist di Salmo

Articolo Precedente
I Pearl Jam al Fenway Park a Boston nel 2016, Kevin Mazur/Getty Images

Eddie Vedder:«Non riuscivo ad accettare la morte di Chris Cornell»

Articolo Successivo
CoCo

Il ritorno di CoCo: «Ho dato al rap le chiavi di "Floridiana"»


Articoli correlati
Total
9
Share