Nitro: «”GarbAge” meritava più attenzione, così ho voluto valorizzarlo»

GarbAge Evilution esce a mezzanotte con l’aggiunta di cinque inediti e nuovi feat; ecco cosa ci ha raccontato il rapper Nitro su Clubhouse
Nitro / fonte: ufficio stampa
Nitro / fonte: ufficio stampa

GarbAge Evilution vede la luce ad un anno di distanza dal progetto originale, nonché quarto disco di Nitro. Il rapper vicentino, che tanti pareri positivi aveva suscitato nel 2020 e la cui penna resta una delle migliori nel panorama italiano, integra con 5 inediti e il singolo Ossigeno con Vegas Jones il già corposo GarbAge, pubblicato lo scorso 6 marzo per Arista/Sony Music italy.

Disco maturo, vario e molto suonato, che ha sofferto suo malgrado il periodo di pubblicazione a ridosso dello scoppio della pandemia. Sarebbe stato bello portarlo in tour, vista appunto la grande quantità di strumenti utilizzati nelle produzioni, ma ci toccherà attendere ancora un po’. In compenso, Nicola ci regala altre cinque chicche che spaziano tra mondi diversi e diversi feat (gli special guest sono Casadilego e Rosa Chemical), tutti complementari all’eclettico rapper. Nella chiacchierata organizzata su Clubhouse, il noto social che sta monopolizzando l’attenzione di tutti ultimamente, ecco cosa è emerso.

Cosa ne pensi dello sviluppo di Clubhouse, social che è esploso negli ultimi giorni?

Si può evolvere in tanti modi interessanti, anche per eventi come questo. Non sono una persona che ci tiene così tanto a far sapere la propria opinione su qualunque cosa, me la vivo benissimo anche senza esternarla, preferisco farlo attraverso la musica. Per le public relations è perfetto, sono riuscito ad entrare in contatto con le persone che creano i podcast sugli argomenti che mi interessano, è molto utile. Però ho visto tante persone passare il tempo lì, non lavorando, parlando di quanto lavorano! Sembra sia la gara a chi piscia più lontano, già lo fanno sugli altri social…

Nitro tra pentimenti ed esigenze

Un anno dopo, ti penti di aver pubblicato GarbAge in quel momento?

Non essendone consapevole, come faccio a pentirmi? Nessuno si aspettava una situazione del genere, ovviamente ne ha risentito enormemente, non solo per la data di uscita, ma anche perché è un disco che ha bisogno di tempo per essere assimilato. Ho provato ad uscire dalla mia comfort-zone: se vedi in una puntata Batman vestito in maniera diversa devi abituarti, ti fa strano all’inizio. Ciò che poteva ovviare a questo era portare il disco live, che avrebbe visto impegnata una band, potendo apprezzare maggiormente il lato strumentale del progetto, rispetto agli altri dove è più preponderante la mia voce.

Dove nasce l’esigenza di queste nuove tracce?

La mia classica esigenza di fare musica, molto semplicemente. Avrei fatto anche uscire un altro album, il materiale l’avrei avuto, ma con tutta la modestia che posso avere GarbAge meritava più attenzione, quindi era giusto che mi focalizzassi ancora su quel progetto e lo valorizzassi. In secondo luogo, far uscire un secondo disco adesso che non posso suonarlo in giro, avendone anche già un altro, mi faceva un po’ arrabbiare. Avrei sparato pallottole nel vuoto. Però, d’altra parte, ho bisogno di fare musica: quando faccio una canzone non la tengo più di sei mesi nel PC, deve uscire quando mi piace, altrimenti non esce più.

GarbAge Evilution di Nitro sarà disponibile da mezzanotte su tutte le piattaforme streaming e digitali.

Loris Bellitto – Articolo in collaborazione con lacasadelrap.com

Articolo Precedente
Sufjan Stevens

Sufjan Stevens: il nuovo video diretto da Luca Guadagnino

Articolo Successivo
Adam Degross

Post Malone pronto per il live virtuale del Pokémon Day. L'intervista esclusiva


Articoli correlati
Total
14
Share