Nicola Siciliano con “SOLE” dimostra di essere l’artista da tenere d’occhio

Il rapper Nicola Siciliano ha pubblicato il primo estratto del disco e non rinuncia al napoletano. La base è targata 2nd Roof, produttori di Guè Pequeno
Cover di SOLE, fonte: Instagram
Cover di SOLE, fonte: Instagram

Il debut album del rapper partenopeo Nicola Siciliano (Napoli, 2002) uscirà tra non molto. Nel frattempo, l’artista ha pubblicato nella notte il primo estratto.

Il singolo si chiama SOLE ed è scritto in dialetto.

Il rappato made in NA continua a rappresentare una tappa ineludibile per gli artisti del panorama all’ombra del Vesuvio, nonostante le sirene dell’italiano (e di un pubblico più ampio) li richiamino costantemente.

Ma se nemmeno artisti affermati come Luchè o enfant prodige come Geolier rinunciano alla musicalità delle barre in napoletano, non c’è da stupirsi di questa scelta. Che, anzi, permette al rap italiano di esplorare nuove formule e alchimie tra testo e sound.

Da segnalare la produzione di SOLE: il beat è curato dai 2nd Roof, duo di beatmaker milanesi (Federico Vaccari e Pietro Miano) sulla cresta dell’onda da diverse generazioni.

Storico il loro sodalizio artistico con Guè Pequeno. Non a caso, buona parte delle strumentali dell’ultima fatica solista di Guepek (Mr. Fini) porta la loro tag.

Il duo, inoltre, lavora da diversi anni con artisti appartenenti a rap-game esteri (come Grecia e Germania).

Beat di lusso, dunque, per Nicola Siciliano, su cui cominciano a generarsi grosse aspettative per l’immediato futuro.

Ascolta SOLE di Nicola Siciliano

Articolo Precedente
Cover di BIANCO/GOSPEL, fonte: Instagram

Gemitaiz e Mace lanciano "BIANCO/GOSPEL" per una giusta causa

Articolo Successivo
Madonna regna al Met Gala 2018

Madonna: «La cura per il Covid-19? Esiste già». Ma Instagram la censura

Articoli correlati
Total
7
Share