Lil Pump bandito a vita da JetBlue: non ha indossato la mascherina

Lil Pump avrebbe risposto in malo modo ai membri della compagnia. Famoso il suo appoggio a Donald Trump durante le ultime elezioni
Lil Pump durante l'ultima campagna presidenziale di Donald Trump a novembre, Jeff Kowalsky/AFP via Getty Images
Lil Pump durante l’ultima campagna presidenziale di Donald Trump a novembre, Jeff Kowalsky/AFP via Getty Images

Lil Pump sarebbe stato bandito a vita da JetBlue dopo aver violato i protocolli di sicurezza della compagnia aerea. Ha rifiutato di indossare la mascherina sul suo volo di domenica 27 dicembre.

Secondo USA Today, il rapper ventenne (all’anagrafe Gazzy Garcia) era in viaggio da Fort Lauderdale a Los Angeles quando, secondo quanto riferito, è diventato “verbalmente violento con i membri dell’equipaggio”. Secondo il portavoce della compagnia aerea JetBlue, Derek Dombrowski, Lil Pump ha rifiutato di collaborare, “anche se il personale di bordo gli ha stato chiesto più volte di rispettare la politica di copertura del viso con una mascherina”.

Il rapper di Gucci Gang aveva già fatto notizia durante la stagione elettorale, quando aveva sostenuto con entusiasmo il presidente Trump nella candidatura per un secondo mandato presidenziale. Lil Pump ha fatto annullare la prenotazione per il ritorno e, secondo Dombrowski, gli è stato vietato in futuro di volare sulla compagnia aerea.

Articolo Precedente

Sanremo 2021: presenti anche Elodie, Achille Lauro e Ibrahimovic

Articolo Successivo
XXXTentacion

XXXTENTACION: 5 anni fa usciva l'iconica "Look At Me!"


Articoli correlati
Total
84
Share