Le reazioni degli artisti urban al dibattito Trump-Biden

In occasione del confronto del 29 settembre, non potevano mancare gli attacchi di Cardi B a Trump ad infiammare il popolo social degli USA
Joe Biden, fonte: Instagram

Lo scontro tv tra il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump e lo sfidante alle presidenziali Joe Biden è andato in scena il 29 settembre, scatenando una pioggia torrenziale di commenti tra media e social network.

Un momento di (presunto) confronto politico che pochi hanno trovato esaltante, tra insulti e penuria di idee.

Gli artisti urban americani più in vista non si sono risparmiati davanti all’evento che ha fermato il paese, e si sono lasciati andare a riflessioni e commenti in diretta via social. Di seguito ve ne proponiamo qualcuna.

Quavo

Il membro dei Migos ha paragonato un passaggio particolarmente acceso del confronto ad un vero e proprio scontro tra titani, come quello tra i pugili Mohammed Ali e George Foreman. Un’immagine azzeccata, considerato quanto volassero velocemente le parole grosse durante il debate. Altro che ganci e montanti.

Frank Ocean

«Sembra tutto finto». Esordisce così la star R’n’B Frank Ocean, che approfitta delle proprie IG Stories per lanciare un invito di partecipazione pro-Biden: «Votate, vi scongiuro. Guardarlo (Trump, ndr) mentre viene trascinato via sarà molto più interessante che assistere a questi dibattiti».

Il cantante ha anche messo a disposizione il link di collegamento alla pagina Blonded, creata appositamente per orientare gli elettori. Al suo interno si trova un modulo di registrazione, un collegamento per controllare lo stato della registrazione, un calendario per le votazioni anticipate e una sezione per richiedere la votazione per posta.

Frank IG

Big Sean

Commento conciso da parte di Big Sean, fresco della pubblicazione del suo ultimo album Detroit 2, che ha detto la sua tramite Instagram Stories. Riferendosi al dibattito presidenziale, il rapper si è limitato ad un «è stato difficile da guardare». Nota la sua avversione per l’attuale Presidente degli Stati Uniti: fece scalpore l’attacco rivolto a Trump da Eminem, che era ospite proprio di una canzone di Big Sean.

6lack

«La merdata più imbarazzante che abbia mai visto in tv da non so quanto». Il debate è stato definito così dal rapper di Baltimora 6lack, fra gli artisti americani più apprezzati dell’ultimo decennio con collaborazioni del calibro di J Cole all’attivo.

Murda Beatz

Il producer Murda Beatz ha scelto la strada dell’ironia per commentare lo scontro Trump-Biden via Twitter. Non solo ha paragonato il dibattito al film The Campaign, comedy americana del 2012 in cui recitavano Zach Galifianakis e Will Ferrell. La stoccata di classe che avrò fatto piacere ai rap-addicted è arrivata con la citazione al joint album di Drake e Future What a time to be alive.

Cardi B

Con ben 9 video postati sul proprio profilo Instagram, Cardi ha seguito passo passo il confronto dal divano di casa con tanto di commento in diretta. Segnaliamo la menzione al moderatore del debate: «Non mentirò, il moderatore sta scavando nel c*lo di Trump».

View this post on Instagram

A post shared by Cardi B (@iamcardib) on

Articolo Precedente

John Legend, la moglie ha perso il bambino che aspettavano

Articolo Successivo

I bauli riempiono Piazza Duomo per segnalare la crisi dello spettacolo

Articoli correlati
Total
14
Share