Lazza, l’anteprima di “Sirio” di ieri a Milano fa ben sperare

Per un ristretto gruppo di fan, il rapper ha presentato a teatro quattro brani dell’album in uscita l’8 aprile
Lazza
Lazza durante l’evento al Teatro Gerolamo a Milano (foto di Bellomi)

Milano è una città che sorprende. Lo fa in quel modo bizzarro che hanno gli amici di una vita. Quelli che senti spesso, quasi tutti i giorni, ma che ogni volta riescono a sorprenderti. Ecco perché, nonostante io sia passata innumerevoli volte in Piazza Cesare Beccaria, a due passi dal Duomo, non mi ero mai accorta del Teatro Gerolamo. L’occasione per scoprire questo piccolo, meraviglioso luogo è stata la presentazione in anteprima di Sirio, il nuovo album di Lazza, in uscita l’8 aprile per Island Records, con la direzione artistica di Low Kidd e Drillionaire.


A distanza di tre anni da Re Mida, il rapper torna con un nuovo progetto, che ha voluto condividere con pochi fan selezionati.


Ad aprire l’intimo spettacolo nel teatro meneghino è il Maestro Marco Falossi, di cui Lazza dice al pubblico: «Adesso è uno di noi. L’altra sera è andato a una festa di carnevale con una J disegnata in faccia». Nelle sue parole c’è grande rispetto per un artista con cui condivide l’amore per il pianoforte. Non solo lo accompagna, ma è parte integrante del piccolo show per presentare, in anteprima, quattro brani di Sirio.

Maestro Marco Falossi Lazza
Lazza e il Maestro Marco Falossi all’evento al Teatro Gerolamo, foto Bellomio

A colpire, ancor prima dei brani proposti da Lazza, è il monologo che apre lo spettacolo. «I sogni d’oro li fa solo chi non ha niente a cui pensare», dice il rapper a un certo punto, in un flusso di coscienza dove si alternano momenti up e down e si racconta quello che succede sul palco e dopo i live. Della vita di tutti i giorni, e delle sue luci e ombre.

Lazza continua a ripetere: «Le mani su! Sì, anche a teatro, sticazzi». E sebbene ammetta un po’ di strizza (buona), come quando si esibiva in Conservatorio, Lazza è sicuro di sé nel presentare ben quattro brani del suo nuovo album: Cinema, Alibi, Nulla di e infine Nessuno, che vede la collaborazione di Geolier.

Il rapper, comunque, non ha dato ulteriori spoiler del nuovo progetto. I brani che abbiamo ascoltato, però, riconfermano la penna, ricca di citazioni, di Lazza, che a distanza di tre anni non ha perso lo smalto e la caratura dimostrata in Re Mida e non solo.

Vedremo quali saranno i prossimi passi di Lazza. Nel frattempo, è già disponibile ovunque OUV3RTURE, singolo che fa da apripista al ritorno di Zzala.

Ascolta OUV3RTURE, il nuovo singolo di Lazza


Articolo Precedente
Chris Brown

Chris Brown, i messaggi che potrebbero far cadere l'accusa di violenza sessuale

Articolo Successivo
Florence + the Machine al Milano Rocks: cosa può fare il carisma di una dea

Florence and the Machine: annunciato il nuovo album "Dance Fever"

Articoli correlati
Le 10 migliori collaborazioni hip hop di Madonna
Leggi di più

Le 10 migliori collaborazioni hip hop di Madonna

Madonna ha sempre avuto un ottimo rapporto con l'hip hop. Con la presenza di Swae Lee e di Quavo nel suo quattordicesimo album in studio, Madame X, abbiamo capito che il suo interesse per il genere è ancora più forte che mai. Così siamo andati indietro nel tempo e abbiamo selezionato le 10 collaborazioni hip hop di Madonna più belle di sempre

Total
2
Share