Grido ha fatto un pezzo con Fabri Fibra: «Ai tempi del dissing la gente mi chiamava ogni giorno per chiedermi il motivo»

Il nuovo brano uscirà venerdì 17 giugno e si intitolerà, non a caso, “Sfiga”. I due artisti erano stati al centro di una faida fatta di scambi di rime ma anche di attenzione mediatica nel 2006
Grido
Grido, foto diGabriella Di Muro

Grido ha fatto un singolo con Fabri Fibra, Sfiga, che uscirà (non a caso) venerdì 17. Il pezzo arriva a porre fine ad una di quelle faide che ormai quasi vent’anni fa infuocavano i fan.


L’era dei dissing a nomi e persone, invece del semplice “son meglio di tutti gli altri” che si sente tanto ora. A volte si assisteva a botta e risposta infuocati, mentre altre volte il pubblico procurava tutto il fumo che si sprigionava da un “beef” da poco.


Quello fra Fabri Fibra e Grido, dei Gemelli Diversi, è stato forse il più in vetrina, anche dal punto di vista mediatico. Come ha dichiarato in occasione di questo nuovo singolo lo stesso Luca Paolo Aleotti, in arte Grido, «la notizia passò perfino ai TG». «Non era certo il primo, ma forse era la prima volta che due entità così grandi e in hype si scontrassero a suon di rime e dichiarazioni nelle interviste».

«Quando Fabri Fibra mi fece quel dissing in Idee Stupide, il mio telefono continuò a suonare per una settimana. Praticamente ogni persona che conoscevo mi chiamava per chiedermi se avevo sentito questo tizio che mi insultava su MTV e mi facevano domande tipo: “Ma questo che vuole da te?!”. Quando poi risposi con Standing Ovation la tensione schizzó alle stelle» racconta Grido.

«La cosa andò avanti per anni e cominciò a diventare più grande e chiacchierata di quanto mi sarei mai aspettato. Vedere fan litigare in difesa dell’uno o dell’altro e fazioni che si creavano, all’inizio mi sembrava legittimo. Ma in poco tempo iniziò a non piacermi, sentivo che la situazione stava degenerando. Non mi faceva piacere sapere che amici di amici erano finiti per fare a botte partendo da quella cosa».

Gli anni passano, i tempi cambiano e quella storia sembra ormai lontana anni luce. Ma per Grido e Fabri Fibra, protagonisti del dissing, la questione non è stata risolta. Almeno non prima del 2016, quando i due si sono incontrati casualmente in studio, rendendosi conto di essere più simili di quanto pensassero.

«Recentemente, ripensando a questo capitolo di storia del rap italiano ho pensato che servisse qualcosa per riequilibrarne il karma. Di getto mi è venuto in mente il ritornello del pezzo e l’idea di campionare l’iconica frase di Bugiardo, “Ti tolgo dal mio stereo perché porti sfiga”. Ho proposto il brano a Fibra e nel giro di un giorno lui mi ha mandato le sue strofe! Poi ci siamo incontrati e abbiamo passato un pomeriggio ripercorrendo tutta la nostra storia, ci siamo detti quello che, praticamente, aspettavamo di dirci da vent’anni»


Articolo Precedente
SSFF

SSFF Skate and Surf Film Festival by Vans torna a Base Milano il 18 e 19 giugno

Articolo Successivo
SpaghettiLand - Ditonellapiaga - foto di Chiara Glionna

SpaghettiLand: tutte le date e le lineup aggiornate

Articoli correlati

Total
10
Share