Gli stream di DMX sono aumentati del 928% dopo la sua morte

La scomparsa di DMX, morto il 9 aprile all’età di 50 anni, ha spinto milioni di streaming user a tornare sul suo catalogo musicale
DMX, Theo Wargo, Getty Images
DMX, Theo Wargo, Getty Images

Secondo i rapporti iniziali di MRC Data, gli stream del catalogo musicale di DMX sono aumentati del 928% negli Stati Uniti durante i giorni successivi alla sua scomparsa. Complessivamente, i suoi brani hanno registrato 75,7 milioni di stream on demand (audio e video combinati) il 9 e 10 aprile, con un aumento del 928% rispetto ai 7,36 milioni guadagnati il ​​7 e 8 aprile. Il rapper è morto il 9 aprile dopo aver subito un attacco di cuore innescato da un’overdose di droga. Aveva 50 anni.

Le prime cinque canzoni più ascoltate dal 9 al 10 aprile sono state Ruff Ryders Anthem (9,59 milioni, con un aumento del 973%), X Gon ‘Give It To Ya (5,79 milioni, con una crescita del 900%), Slippin’ (5,52 milioni, + 853%), Party Up (In Here) (5,20 milioni, più del 941%) e How It’s Goin’ Down ft. Faith Evans (3,52 milioni, un balzo del 691%).

Il flusso di ascolti era aumentato già nei giorni precedenti alla morte di DMX, in seguito al ricovero in ospedale del 2 aprile. In quel periodo, le sue canzoni sono state trasmesse in streaming tra 700.000 e 1 milione di volte al giorno. Tra il 3 e l’8 aprile, gli stream sono saliti tra i 3 ai 4 milioni al giorno.

Le vendite di DMX

In termini di vendite, le canzoni e gli album firmati da DMX hanno venduto 101.000 copie dal 9 all’11 aprile. Un aumento del 1.036% rispetto alle 9.000 vendute il 6-8 aprile. I suoi primi cinque album – It’s Dark and Hell Is Hot (1998), Flesh of My Flesh Blood of My Blood (1999), … And Then There Was X (2000), The Great Depression (2001) e Grand Champ (2003) – hanno tutti debuttato al numero 1 della classifica degli album Billboard 200. Il traguardo lo ha reso il primo artista a far debuttare tutti i suoi primi 5 lavori direttamente al n. 1.

Nell’ultima classifica Billboard 200 (datata 17 aprile, che riflette i dati di vendita e streaming nella settimana terminata l’8 aprile), la compilation di DMX The Best Of è rientrata in chart, al numero 73. Un guadagno di 12.000 unità di album equivalenti per la settimana (in aumento del 224%). La maggior parte di quella somma è favorita dallo streaming.

Articolo Precedente
Matteo Romano - Casa di Specchi - anteprima

Guarda in anteprima il video di "Casa di Specchi" di Matteo Romano

Articolo Successivo
Greta Van Fleet - intervista - foto di Alysse Gafkjen

Greta Van Fleet: più che un mito da sfatare un caso da approfondire. L'intervista


Articoli correlati
Total
2
Share