French Montana, esce “They Got Amnesia”: un omaggio alla vita

Il rapper marocchino-americano ha appena pubblicato il suo quarto album in studio, con grandi nomi al suo fianco – da Rick Ross al compianto Pop Smoke – ma anche un grande assente: Drake
French Montana. Foto da Instagram
French Montana. Foto da Instagram

Diversi giorni fa abbiamo avuto l’occasione di salutare via zoom French Montana e il suo team, pronti ed emozionati per la pubblicazione del suo nuovo album, They Got Amnesia (Epic Records/Sony Music). Una pubblicazione che, però, è slittata a causa di alcune riprese del video di Handstand, uno dei brani di questo quarto disco in studio per il rapper marocchino-americano, che abbiamo avuto l’onore di ascoltare in anteprima.

Sin dal primo tuffo dentro questo nuovo lavoro del rapper, ovviamente, si sono moltiplicate le sorprese. Alcuni dei featuring sono stati svelati, come quello con Doja Cat e Saweetie, con cui French Montana stava girando proprio Handstand. A questi due nomi si aggiungono, ora, tutte le collaborazioni ufficiali nella tracklist, con una piccola delusione.

Drake, infatti, non c’è, in un brano che avrebbe dovuto chiamarsi Splash Brothers, come anticipato nella conferenza in cui abbiamo visto anche il trailer dell’album. Il motivo, purtroppo, non è la pace fatta con Kanye e la presenza di troppi dissing nei suoi confronti. Il rapper di Toronto pare abbia rinunciato a pubblicare nuova musica in questo momento difficile dopo gli eventi di Astroworld Festival.

Ad ogni modo: niente paura perché di nomi eccellenti in questo album ce ne sono eccome: da Rick Ross e John Legend, due giganti che aprono il primo brano collaborativo scorrendo i brani di They Got Amnesia, si prosegue con il compianto Pop Smoke. Ma ci sono anche Lil Durk, Kodak Black, Fivio Foreign (in uno dei singoli di anticipazione, Panicking), Fabolous e molti altri. Anche perché c’è spazio per tutti in un album di ben 21 tracce, in cui French Montana ha davvero superato se stesso, oltre agli eventi che hanno ispirato questo lavoro.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da French Montana (@frenchmontana)

French Montana, un album prezioso

Per capire al meglio il titolo di questo progetto, bisogna infatti fare un salto indietro nel tempo, più precisamente a due anni fa esatti. Nel letto di un ospedale, French Montana si è trovato in bilico fra la vita e la morte, ricoverato per improvvise perdite di memoria dovute alla sua vita esagerata tra vizi ed eccessi.

Ecco cosa c’è dietro They Got Amnesia: un album per ringraziare di essere vivo, ma anche per togliersi qualche sassolino dalle scarpe. Come fatto in I Don’t Really Care, in cui French Montana dà ai suoi hater il ben servito (con un video ricchissimo di citazioni ad altri video del mondo hip hop).

Per il resto, l’album viaggia ad alti livelli di adrenalina, condensando il rap impeccabile di un master in questo genere, su una vasta gamma di strumentali su cui Montana è fondamentalmente sempre a suo agio. Ci sono episodi minimal come Mopstick e Bag Season, altri più corposi che portano con sé echi di un hip hop dei primi 2000, come Didn’t Get Far o Touch The Sky, campioni audaci in FWMGAB che diventano vere e proprie hit.

Insomma: They Got Amnesia è un album da ascoltare tutto d’un fiato con la consapevolezza che dal fondo, qualsiasi sia la ragione, c’è sempre una chance di risalire, soprattutto se è la musica stessa a salvarci la vita.

Guarda il trailer dell’album qui sotto

Articolo Precedente
Tori Amos - Ocean to Ocean - intervista - foto di Desmond Murray - 1

Tori Amos: «Dobbiamo imparare dagli alberi a comunicare attraverso il silenzio»

Articolo Successivo
Rap e rock - Rage Against The Machine - 2 - foto di Lisa Johnson

Rebels with a cause: viaggio all’origine degli incontri fra rap e rock

Articoli correlati
Total
7
Share