“What If the Dead Dream”: in anteprima il nuovo singolo di Agoria feat. Ela Minus

Il singolo anticipa il nuovo album del DJ/producer francese e si associa anche a un lancio di NFT
(Fonte: ufficio stampa)

Il DJ e producer francese Sébastian Devaud, meglio conosciuto come Agoria, ha unito le forze con l’artista colombiana Ela Minus per What If the Dead Dream, il nuovo singolo tratto dal suo nuovo album, di prossima pubblicazione. Il brano esce ufficialmente domani ma potete ascoltarlo oggi qui in anteprima (con tanto di videoclip ufficiale).

La pubblicazione del singolo coincide con il lancio di una sua nuova identità artistica, sviluppata durante l’isolamento e profondamente connessa al suo interesse per la scienza e la sperimentazione. Presentata anche in forma di NFT, questa collaborazione con la cantante Ela Minus e il microbiologo Nicolas Desprat vuole essere il seme di questo processo rigenerativo.

«Anche se sono un fervido difensore dell’intelligenza artificiale, i sistemi viventi rimangono – per la loro capacità di adattamento – i migliori esempi di intelligenza collettiva», commenta Agoria riguardo al concept della traccia e alla sua presentazione come NFT. «What If the Dead Dream mette in discussione la vita, l’ignoto, l’imperscrutabile. Gli NFT mi sembravano la certificazione migliore per questa condizione. Per il loro processo, gli NFT autentificano l’informazione e sono inequivocabili».

E continua: «Per me, la verità sta oltre l’evidenza. Oltre un codice, un algoritmo, uno scritto. La verità è selvaggia, è nascosta nel movimento, nella vita. E la vita è stata spesso rappresentata, dipinta, fotografata, filmata, in tutti i suoi aspetti. La natura è spesso ridotta allo status di un set, interpretata e camuffata al servizio di uno scopo umano».

Guarda in anteprima il video di What If the Dead Dream di Agoria feat. Ela Minus

Articolo Precedente
Emma

Emma: «Questo tour sarà il mio primo maggio, una festa dei lavoratori»

Articolo Successivo
Lady Gaga

Lady Gaga e Versace insieme per una capsule dedicata a "Born This Way"


Articoli correlati
Leggi di più

«Mi innamoro spesso dei dischi»: Q&A con L I M

Sofia Gallotti, ex Iory's Eyes, è la mente di L I M, progetto elettronico che con l'EP d'esordio "C O M E T" del 2016 ha raccolto il plauso di appassionati e addetti ai lavori nostrani e internazionali. A gennaio è uscito il suo nuovo mini-album, "Higher Living"
Total
4
Share