L’italianissima star dell’elettronica mondiale Sir Bob Cornelius Rifo torna con la sua incarnazione più famosa, The Bloody Beetroots, per un unico appuntamento in Italia venerdì 15 Dicembre al Fabrique di Milano.

Per Rifo si tratta di una vera e propria lotta per coinvolgere il pubblico e lanciargli una sfida sul piano emotivo ed intellettuale per condividere delle storie. Il linguaggio, nella sua solennità e mutevolezza, riveste un ruolo cruciale nell’album The Great Electronic Swindle, uscito per Last Gang Records / Audioglobe il 20 ottobre.

L’evoluzione artistica di The Bloody Beetroots lo ha portato a collaborare con una variegata serie di artisti. Per il singolo Pirates, Punks & Politics, Rifo ha scelto Perry Farrell, storica voce dei Jane’s Addiction, affiancandogli la star della batteria Tommy Lee. Altre collaborazioni provengono dai vari angoli del mondo del rock, come i Gallows, Anders Friden (In Flames), Deap Vally e i Jet, che si sono riuniti per la prima registrazione in sette anni per il singolo My Name Is Thunder.

Il  My Name Is Thunder live tour è partito da San Diego, in California, il 27 ottobre per proseguire fra Stati Uniti, Canada ed Europa terminando per ora con la data milanese del 15 dicembre.

Queste le ultime tre date del tour nel 2017:
13 Dicembre – Dynamo, Zurigo
14 Dicembre – Usine PTR, Ginevra
15 Dicembre – Fabrique, Milano