“Our Time”: in anteprima il nuovo singolo di Archie Hamilton

Il DJ e producer londinese pubblica domani un EP di tre tracce che segna l’importante traguardo della cinquantesima release della Moscow Records, label da lui fondata
Archie Hamilton - Our Time - anteprima
Archie Hamilton (fonte: ufficio stampa)

Ormai da molti anni Archie Hamilton è fra i più apprezzati DJ/producer techno e house su scala globale. Anche per via di uno spiccato spirito imprenditoriale indipendente, visto che ha sempre pubblicato tutto tramite Moscow Records, l’etichetta da lui fondata e diretta. La label, attiva da oltre dieci anni, taglia ora il traguardo della cinquantesima release: venerdì esce l’EP di tre tracce R:Evolution, contenente il nuovo singolo Our Time feat. Molly Green, che vi presentiamo oggi in anteprima con tanto di videoclip ufficiale.

Guarda in anteprima il video di Our Time di Archie Hamilton feat. Molly Green

Ma non è tutto. A metà luglio il producer ha anche lanciato una sua serie di NFT, con sedici diversi contenuti divisi in tre tier. Qui tutte le informazioni.

Fra le prossime date dal vivo di Archie Hamilton: un evento Elrow Tow ad Amsterdam il 4 settembre, l’apertura di Warehouse Project a Manchester il 2 ottobre, l’Amnesia di Ibiza il 12 ottobre e l’Epizode Festival in Vietnam il 7 gennaio.

Abbiamo approfittato dell’uscita di Our Time anche per scambiare due battute con il sempre cordiale Archie.

Com’è nata questa nuova produzione?

Molto velocemente, devo dire! Ho cominciato a lavorare con un publisher che ha un fantastico roster di artisti. Mi hanno mostrato il lavoro di alcuni dei loro cantanti e ho subito notato Molly. Mi è piaciuto il messaggio che trasmetteva (“It’s our time, to be all that you wanted to be”), mi sembrava davvero adatto per il periodo che stiamo attraversando. Un sentimento positivo dopo una fase così difficile. Per cui ho pensato che la parte ritmica dovesse rappresentare la cupezza che abbiamo vissuto durante la pandemia. Mi piace sempre mettere insieme nella mia musica luci e ombre, e sono davvero felice del risultato.

Il video sembra rendere omaggio ai film di spionaggio, che sono una tua passione. Se un giorno dovessi fare una traccia per un film di James Bond, chi ti piacerebbe che la cantasse?

Esatto! Abbiamo lasciato qualche riferimento cinematografico qua e là, per cui se qualche lettore li nota lasci un commento! Comincio io: Matrix a 1:59. Per quanto riguarda la mia ipotetica traccia di James Bond, in un mondo perfetto sarebbe stata con Whitney Houston.

L’ultima volta che ti abbiamo visto suonare in Italia fu in trio al Kappa FuturFestival di Torino. Nel frattempo sono successe così tante cose… Dopo la pandemia ti senti sempre lo stesso tipo di producer o hai nuove idee inaspettate?

Assolutamente. Penso che le mie capacità siano notevolmente migliorate, soprattutto per via delle ore trascorse in studio. Spero che ciò si rifletta nei risultati finali. Per quanto riguarda le nuove idee, direi che ho esplorato alcune strade nuove. Ho avuto il tempo di sperimentare con diversi livelli di energia ed estetica, senza concentrarmi su uno in particolare. Preparatevi per un sacco di cose diverse da me!

Articolo Precedente
Lowlow

Lowlow: «Con "In prima persona" voglio che la gente vada al di là dei miei sfoghi»

Articolo Successivo
Dusty Hill, ZZ Top. Foto dal profilo Instagram della band

Dusty Hill: il ricordo dei colleghi per il bassista degli ZZ Top


Articoli correlati
Total
20
Share