Quattordici anni dopo è ancora Ostgut Ton | Billboard Italia
Collegati con noi

ELECTRO

Quattordici anni dopo è ancora Ostgut Ton

La storica label di musica elettronica e techno Ostgut Ton compie 14 anni. Per celebrare questo anniversario arriva la “Ostgut Ton Nacht” dal 9 al 12 agosto

Quattordici anni dopo è ancora Ostgut Ton
Alexander Popov/Unsplash

La Ostgut Ton, storica label tedesca, festeggia il suo compleanno al Berghain. Quattordici anni fa nasceva infatti a Berlino un’etichetta destinata a cambiare il panorama della musica elettronica e della techno. Era il 2005 e Andrè Galluzzi realizzava Berghain 01, EP firmato per la prima volta dalla nuova Ostgut Ton. Dodici tracce che raccontavano una storia ben precisa. La scelta dei nomi infatti, non è assolutamente casuale e ci costringe a fare qualche passo indietro. Nel 2000 chiudeva uno storico club di Berlino (L’Ostgut Ton, per l’appunto), selettivo ritrovo del mondo LGBT per tutti gli appassionati di elettronica sperimentale. Dalle sue ceneri nacque il Berghain/Panorama bar, probabilmente il club underground per eccellenza (nel 2009 è stato persino eletto miglior club del mondo da DJ magazine), dove ancora oggi vive lo storico format dell’Ostgut Ton: la One Night Snax, evento che si tiene due volte all’anno.

Andrè Galluzi e Nick Hopffer, al tempo resident del club, diedero allora vita ad un’etichetta e la chiamarono Ostgut Ton per portare avanti non solo un’immagine ma un’identità di musica libera e non omologata. La label propose da subito ottimi lavori. Da Dawning / Dead Man Watching the Clock di Ben Klock e Dettman del 2006 all’EP di Len Faki, Rainbow Delta/Mekong Delta del 2007. Con la consacrazione che arrivò nel 2010 con i dischi di Ben Klock e Planetary Assault System, alias Luke Slater.



Per festeggiare il suo compleanno, la Ostgut Ton ha deciso così di proporre prima uno streaming, il 3 agosto, sulle frequenze della stazione londinese Rinse Fm. A selezionare la musica, da mezzogiorno a mezzanotte, tanti artisti e resident del club come Barker, Baumecker e gli stessi Ben Klock e Nick Hoppner. E non poteva poi mancare ovviamente la festa al Beghain, lunga e intensa come solo a Berlino sanno fare. La Ostgut Ton Nacht, dal 9 al 12 agosto: 60 ore di musica con i migliori della label. Si succederanno artisti come Terence Fixmer, Answer Code Request, Marcel Dettmann e Ryan Elliot che con l’occasione presenterà il suo ultimo EP targato Ostgut ton, Paul’s Horizon.

La prima notte al Panorama Bar, la sala superiore del club, sono previsti tanti duetti. Tra più attesi sicuramente quello di Barker con gli MMM (Fiedel e Erromith). Ai piatti del Berghain invece, ci saranno Afrodeutsche, Mark e Shed. Per le trentasei ore successive saranno aperte anche le zone esterne del club: il Garten, dove si esibirà Andrè Galluzzi, e l’Elktrokausticher Salon, con un live di Rashad Becker tutto da scoprire. Tre giorni da vivere, dove si ripercorrerà la storia dell’etichetta attraverso i suoi dischi più importanti. Un’occasione per molti DJ di ritrovare tanti amici in un luogo e in una festa speciale.

Probabilmente 60 ore saranno anche poche.

George Herald: in anteprima per i lettori di Billboard Italia il video di "Berlino" George Herald: in anteprima per i lettori di Billboard Italia il video di "Berlino"

L’anteprima del video di “Berlino” di George Herald

ITALIANA

Janelle Monáe at the Reeperbahn Festival 2009, Dock's Janelle Monáe at the Reeperbahn Festival 2009, Dock's

“A Conversation with Janelle Monáe”: guarda la diretta streaming

POP

Copyright © 2019 Billboard Italia

Connect
Newsletter Signup