Addio U-Roy, pioniere reggae e dancehall. Il ricordo di Shaggy

Leggenda vivente della scena giamaicana anni ’70, il cantante di Jones Town U-Roy è morto a 78 anni in un ospedale di Kingston
U-Roy / Instagram
U-Roy / Instagram

Il veterano reggae e dancehall U-Roy si è spento ieri notte all’età di 78 anni presso l’University Hospital of the West Indies di Kingston.

Se ne è andata una figura cardine, insignita di un’onorificenza dal governo nel 2007 per il suo contributo al panorama musicale nazionale. Ewart Beckford all’anagrafe, U-Roy era originario di Jones Town, Giamaica. Contribuì a lanciare numerosi artisti, grazie anche alla messa a punto del proprio sound system, lo Stur Gav, nel ’78. Affermatosi come una figura chiave per lo sviluppo (anche oltre confine) della musica giamaicana negli anni ’70, era amatissimo anche dalle nuove generazioni. Non a caso la lista di artisti locali che lo hanno omaggiato è lunga, da Ghostpoet a Rob da Bank. Non fa eccezione Shaggy, che lo ha ricordato su Instagram.

Queste le parole dedicate a U-Roy sui social dall’artista: «Oggi abbiamo perso uno dei nostri eroi!! Una vera leggenda nel dancehall/Reggae game. Se sei un fan dell’audio system, allora sei un fan del suono Stur Gav. Con personaggi come il colonnello Josey Whales e Charlie Chaplin, pionieri in questo gioco… con un catalogo di registrazioni incredibili, U Roy era un maestro nel suo mestiere. Riposa in pace papà Roy!».

Articolo Precedente
Amy Sussman/BBMA2020/Getty Images for dcp

Lil Nas X racconta la sua travagliata ascesa con una serie di TikTok

Articolo Successivo
Renzo Rubino - Lasciami Stare - foto di Clarissa Ceci

Guarda in anteprima il video di "Lasciami Stare" di Renzo Rubino


Articoli correlati
Total
2
Share