Si è svolta oggi al Bou-Tek di Milano la conferenza stampa di Pino È, primo tributo live dedicato a Pino Daniele a tre anni dalla sua scomparsa. L’evento si appresta a essere uno dei più grandi e importanti eventi della scena musicale italiana degli ultimi anni. Si terrà il 7 Giugno allo Stadio San Paolo di Napoli e vedrà esibirsi sul palco tanti artisti quali Alessandra Amoroso, Biagio Antonacci, Enzo Avitabile, Claudio Baglioni, Mario Biondi, Francesco De Gregori, Tullio de Piscopo, Elisa, Emma, Tony Esposito, Giorgia, J-Ax, Lorenzo Jovanotti, Fiorella Mannoia, Gianna Nannini, Eros Ramazzotti, Ron, Tiromancino, Giuliano Sangiorgi, James Senese, Antonello Venditti.

A questi potrebbero aggiungersi nei prossimi giorni anche Placido Domingo, Il Volo e Ornella Vanoni.

La conferenza stampa è stata introdotta da Ferdinando Salzano, amministratore delegato di F&P Group, che ha ricordato che tutti gli introiti netti legati alla manifestazione saranno devoluti ai progetti benefici di Pino Daniele Forever Onlus (gemellata a Save the Children) e alla Pino Daniele Trust Onlus (gemellata all’Associazione Oncologia Pediatrica e Neuroblastoma – OPEN Onlus).



Tutti gli artisti che parteciperanno lo faranno a titolo gratuito e la particolarità di questo evento – come accadde per “Amiche per L’Abruzzo” – sarà la partecipazione di più radio in qualità di “radio partner”. Confermata la presenza di Rtl 102.5, Radio Italia, Radio Kiss Kiss, Radio2, Rds, Radio Deejay e Radio Zeta, i più importanti network radiofonici nazionali. Al loro fianco, a sostenere l’evento, anche le principali radio locali: Kiss Kiss Italia, Kiss Kiss Napoli e Radio Marte.

Quello del 7 giugno sarà anche un momento di condivisione: saranno presenti le band storiche di Pino Daniele, Vaimo’ e Nero a Metà, amici prima che colleghi, che hanno condiviso con Pino momenti di musica e di vita negli oltre 40 anni di carriera del cantautore napoletano.

L’evento potrebbe essere in diretta su tutte le radio, in modalità differenti a seconda delle emittenti, come affermato dal presidente di Radio Italia Mario Volanti, presente alla conferenza.

Per quanto riguarda il mondo della televisione, ci sono trattative in corso che potrebbero portare la diretta sui canali Rai.