Vasco Non Stop Live 2018: ecco le date del tour negli stadi

A corto di idee per Natale? Poco male, perché sono state rese note le date ufficiali del Vasco Non Stop Live 2018
Vasco Rossi

A corto di idee per Natale? Poco male, perché sono state rese note le date ufficiali del Vasco Non Stop Live 2018, lo spettacolo rock del Blasco nazionale che arriverà a giugno negli stadi di cinque città: Torino, Padova, Roma, Bari, Messina.

Dopo la “tempesta perfetta” di Modena Park, l’evento che rimarrà nella storia della musica italiana, è lo stesso Vasco che dalla sua pagina Facebook annuncia: “Per l’estate 2018 prossima, noi procediamo per… stadi. Il concerto del 1° luglio scorso è stato un evento straordinario, ma unico e irripetibile”.

Queste le date del tour:

1 giugno – Torino, Stadio Olimpico
2 giugno – Torino, Stadio Olimpico
6 giugno – Padova, Stadio Euganeo
7 giugno – Padova, Stadio Euganeo
11 giugno – Roma, Stadio Olimpico
12 giugno – Roma, Stadio Olimpico
16 giugno – Bari, Stadio San Nicola
17 giugno – Bari, Stadio San Nicola
21 giugno – Messina, Stadio San Filippo

Apertura vendita generale giovedì 14 dicembre alle ore 13.00.
Pre-sale per Il Blasco Fanclub mercoledì 13 dicembre a partire dalle ore 10.00.
I biglietti saranno disponibili su Vivaticket al seguente link: vascononstop.vivaticket.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo Precedente

The Bloody Beetroots: unico live in Italia il 15 dicembre a Milano

Articolo Successivo

Nasce RADIO ITALIA RAP. Web Radio, Programma Radio e Canale Tv


Articoli correlati
Sónar 2019, il festival della nuova generazione
Leggi di più

Sónar 2019, il festival della nuova generazione

L’edizione 2019 del Sónar ha contato oltre 105.000 presenze da più di 120 paesi. Le parole chiave? Globale, interculturale, inclusivo, radicale e sostenitore della diversity. Un Festival da ricordare per l’avanguardia musicale e tecnologica che ha voluto soprattutto sostenere la figura femminile e i suoni provenienti dai luoghi ai margini del nostro pianeta. Il risultato è stato un weekend di scoperta e di positività per la creatività dell’entertainment del futuro
Total
0
Share