Trentemøller sarà in Italia per un’unica data nel 2022

Il talentuoso producer di Copenhagen sta per pubblicare un nuovo album, “Memoria”, concepito proprio per la dimensione dei live
Trentemøller. Crediti: Sofie Norregaard
Trentemøller. Crediti: Sofie Norregaard

Quando si parla di scena elettronica, uno dei migliori artisti a livello mondiale è sicuramente Trentemøller. Quest’estate, dopo una pausa di quasi due anni, il producer danese ci ha sorpresi con due nuovi singoli (Golden Sun e No One Quite Like You, quest’ultimo con Tricky). Ora è finalmente arrivato il momento di annunciare il suo sesto album, MEMORIA, che uscirà il prossimo 11 febbraio e a cui seguirà un nuoo show anche qui in Italia.

In arrivo ben 15 anni dopo il suo album di debutto The Last Resort, MEMORIA vedrà la luce anche e soprattutto in versione live il prossimo 13 marzo 2022 ai Magazzini Generali, in un’unica data italiana nella città di Milano.

Dopo un lungo periodo di stop, il nuovo album di Trentemøller è infatti appositamente ideato per essere suonato dal vivo. Sul palco, il producer verrà affiancato dal leggendario lighting designer Leroy Bennett (già celebre per i lavori con Nine Inch Nails, Prince, Lady Gaga e Paul McCartney). Non solo: ci sarà anche una nuovissima band, composta da quattro musicisti accuratamente selezionati.

I protagonisti di questa formazione scelta da Trentemøller saranno l’artista solista islandese Disa (voce e chitarra), con lo stesso timbro di molte delle voci sulle melodie presenti in Memoria. E poi Silas Tinglef (batteria), Brian Batz (chitarra, nonché l’uomo dietro la band dream pop/shoegaze Sleep Party People), e Jacob Haubjerg (basso), musicista anche lui per gli Sleep Party People e per i Savage Rose, oltre che nel suo progetto indie pop/post punk Lustre.

Le prevendite sono disponibili su DICE a partire da venerdì 22 ottobre alle 10.00.

Articolo Precedente
Alessandra Amoroso

Alessandra Amoroso: «Ho imparato a subire meno le emozioni»

Articolo Successivo
PFM

PFM: «L'unico antidoto all'influenza dei media è tornare a immaginare»

Articoli correlati
Total
35
Share