Torna la Milano Music Week 2021 in presenza e online: inaugura Vasco Rossi

Con il nuovo titolo “Music Rocks Here”, la nuova edizione dell’appuntamento tornerà a far vivere i luoghi della musica dopo la pandemia, come sempre ricchi di eventi, workshop, concerti e dj set
Milano Music Week 2021
Milano Music Week 2021

Manca un mese esatto all’inizio della nuova edizione della Milano Music Week 2021. Dopo l’edizione digitale dello scorso anno, si torna in formula ibrida in presenza e online dal 22 al 28 novembre, con tantissimi ospiti del panorama italiano. A inaugurare la quinta settimana della musica, con il titolo Music Rocks Here, ci sarà Vasco Rossi, che per l’occasione racconterà il nuovo album Siamo qui in uscita il prossimo 12 novembre.

Il programma, come ogni anno, sarà fittissimo e la protagonista sarà ancora una volta la filiera dell’industria musicale. Durante la settimana si ritroveranno per questo importante appuntamento migliaia di addetti ai lavori. Ma anche appassionati, che potranno seguire e assistere a panel, webinar, workshop, incontri, concerti e dj set.

La Milano Music Week è promossa dal Comune di Milano – Assessorato alla Cultura, SIAE (Società Italiana degli Autori ed Editori), FIMI (Federazione Industria Musicale Italiana), NUOVOIMAIE (Nuovo Istituto Mutualistico Artisti Interpreti Esecutori) e ASSOMUSICA (Associazione di organizzatori e produttori italiani di spettacoli musicali dal vivo).

Milano Music Week 2021: Music Rocks Here

Music Rocks Here, come dicevamo, sarà il motto di questa nuova edizione, che riporta l’attenzione sul mondo della musica dal vivo e dei live, uno dei settori più colpiti dalla pandemia. Con questo messaggio si riparte, e lo si fa dall’Apollo Milano, il popolare club sui Navigli che da sempre è un punto di riferimento per gli eventi musicali e da quest’anno nuova casa della Milano Music Week.

Ma non è la sola novità. A unirsi allo storico curatore artistico dell’evento, Luca De Gennaro (VP Talent & Music ViacomCBS Networks per Sud Europa e Medio Oriente) ci sarà Nur Al Habash, Direttrice della Fondazione Italia Music Lab. Nato da un’idea di SIAE, l’hub volge a dare sostegno ai giovani music creator italiani. Entrambi sceglieranno le proposte e i contenuti del programma di quest’anno.

A tal proposito, Luca De Gennario dichiara: «Vogliamo che sia la prima Milano Music Week di una nuova era per la musica in città. Il primo segno di rinnovamento è il gradito ingresso nel nostro gruppo di lavoro di Nur Al Habash. Con me, condividerà oneri e onori come curatrice artistica. Con lei stiamo costruendo il calendario di una settimana che vogliamo rappresenti una vera ripresa degli eventi musicali nella nostra città, che sia divertente e stimolante per il pubblico. E che serva al mondo della musica, con le sue professionalità e il suo indotto, per tornare finalmente a respirare».

«L’edizione 2021 sarà fondamentale per testare e impostare un nuovo standard», aggiunge Nur Al Habash. «Non solo per la modalità ibrida dell’evento, che permetterà a tutti di seguire gli appuntamenti anche da casa. Ma anche per una nuova consapevolezza sociale e politica attorno alla musica che porti nuova linfa a tutto il settore, a partire dagli stessi music creator».

I protagonisti e le iniziative del 2021

Il palinsesto della Milano Music Week 2021 vedrà quindi tornare gli eventi dal vivo e le iniziative online, per espandersi oltre i confini di Milano con l’obiettivo di diventare sempre di più una piattaforma internazionale. Tra gli appuntamenti della settimana ritroveremo “MMW Incontra”, il format ideato da Milano Music Week con un ciclo di incontri con i nomi più amati della musica italiana e internazionale.

Anche per questa edizione, inoltre, Linecheck – Music Meeting and Festival sarà main content partner di MMW. Dal 23 al 25 novembre tornerà infatti l’appuntamento dedicato agli addetti ai lavori e amanti della musica che avrà luogo in un nuovo formato ibrido. Saranno tre giorni di incontri, workshop, panel e showcase dedicati al mercato e alla filiera musicale nazionale e internazionale, prodotto da Music Innovation Hub – Impresa Sociale.

Ci si connetterà in contemporanea anche a Londra, Berlino, Amburgo e Haldern, dove si svolgeranno altrettante serate in presenza, con l’obiettivo di ridurre l’impatto ambientale di viaggi e trasferte. Base Milano, invece, si riconferma vero headquarter del festival, dove incontreremo oltre 30 start-up ed innovatori, più di 1000 delegati nazionali ed internazionali e 150 tra speaker e rappresentanti istituzionali, impegnati nel raccontare in 80 panel tematici il futuro dell’industria musicale.

Fra i media partner già confermati ci siamo anche noi di Billboard insieme a RockolRadio CapitalAccordo.it. CPM Music InstituteSAE Institute ALMED – Master In Comunicazione Musicale saranno gli educational partners, mentre DICE torna come ticketing partner dell’iniziativa.

Articolo Precedente
I Maneskin presentano il nuovo singolo MAMMAMIA, foto di Francis Delacroix

Måneskin: annunciate due date USA, ospiti da Jimmy Fallon il 26 ottobre

Articolo Successivo
Il cast di X Factor 2021

X Factor, ecco i finalisti dell'edizione 2021 (con un po' di amarezza)

Articoli correlati
Total
2
Share