“Sustainable Music”: in streaming il primo panel di Billboard Italia per la Milano Music Week 2020

Al via il programma di showcase e panel di Billboard per la MMW. Primo appuntamento: uno speciale panel sulla sfida della sostenibilità ambientale in ambito musicale
Sustainable Music - Billboard Italia - Milano Music Week 2020 - Copia

Comincia ufficialmente il calendario di eventi in streaming di Billboard Italia per la Milano Music Week 2020. Oggi (martedì 17 novembre) alle 17.30 sarà trasmesso sui nostri canali social (oppure scorrete fino alla fine dell’articolo) il panel dedicato a una delle sfide di più stretta attualità per la musica: quella della sostenibilità ambientale. Il panel Sustainable Music è powered by Enel Green Power e realizzato in collaborazione con The Sustainable Mag.

Francesca Manfredi, fondatrice del giornale, dialoga con esperti del settore e “outsider” per illustrare le opportunità che oggi la discografia può cogliere per rendere la musica un veicolo di sostenibilità attraverso esempi concreti di azioni in essere.

Gli ospiti del panel Sustainable Music sono Michele Bologna, responsabile della comunicazione di Enel Green Power, Giovanni Damiani, produttore di musical e fondatore di WoW – Waste or Wonder, e gli Eugenio in Via di Gioia.

Michele Bologna affronterà il tema delle energie rinnovabili e del loro ruolo all’interno di un contesto musicale. Racconterà in che modo le energie rinnovabili posso contribuire a rendere un evento sostenibile. E anche perché Enel Green Power è il partner adatto nella transizione verso la sostenibilità dei grandi eventi.

WoW – Waste or Wonder è un’azienda londinese (fondata da italiani) attiva nella raccolta dei rifiuti di plastica prodotti ai grandi eventi musicali. La plastica viene poi trasformata in oggetti di design grazie a collaborazioni con designer di spicco e non solo.

Gli Eugenio in Via di Gioia sono la band musicale torinese dall’anima green. Il gruppo racconta il proprio percorso e chiarisce perché la musica è un veicolo verso la sostenibilità e quanto il concetto di collaborazione sia fondamentale per attrarre le giovani generazioni all’argomento.

I partner

«La musica è un veicolo di comunicazione straordinario. Da sempre ha un ruolo fondamentale nel formare le idee e i valori di tutti noi», ha dichiarato Michele Bologna, responsabile della comunicazione di Enel Green Power. «Noi crediamo che possa essere anche uno dei principali attori per un mondo più sostenibile grazie anche all’impegno di tanti artisti sensibili a questi temi. Realizzare eventi ‘CO2-free’ e a impatto zero deve diventare uno standard per chiunque. Siamo orgogliosi di poter essere il soggetto che ha reso possibile quest’obiettivo per la MMW. Essere “Sustainable Partner” dell’iniziativa ha quindi un ruolo doppiamente importante per Enel Green Power. Ci dà la possibilità di posizionarci come “green enabler” nel mondo degli eventi e di sensibilizzare tante persone ad agire in modo più consapevole».

Enel Green Power, all’interno del Gruppo Enel, è dedicata allo sviluppo e alla gestione di rinnovabili in tutto il mondo, con una presenza in Europa, nelle Americhe, in Asia, Africa e Oceania. Leader mondiale nel settore dell’energia pulita, con una capacità gestita di circa 46.4 GW e un mix di generazione che include l’eolico, il solare, la geotermia e l’energia idroelettrica, Enel Green Power è all’avanguardia nell’integrazione di tecnologie innovative in impianti rinnovabili.

The Sustainable Mag è il primo magazine online che parla di sostenibilità in chiave POP rivolgendosi alle giovani generazioni. Moda, musica, lusso, sono solo alcuni degli argomenti trattati attraverso approfondimenti, racconti di prodotti e interviste. The Sustainable Mag rende la sostenibilità affascinante, perché anche un rifiuto di plastica può diventare un oggetto del desiderio.

Guarda il panel Sustainable Music

Articolo Precedente
Speranza - Linecheck - foto di Graziano Moro

Linecheck, parte l'edizione 2020 (tutta in streaming). Ecco il programma

Articolo Successivo

Ariana Grande: fuori il videoclip ufficiale di "34+35"


Articoli correlati
Macché flop. Il popolo di Ligabue è più forte che mai
Leggi di più

Macché flop. Il popolo di Ligabue è più forte che mai

Macché flop: il popolo di Ligabue è più forte che mai. Dopo le polemiche che hanno accompagnato l'inizio dello "Start Tour" di Ligabue, Milano ha celebrato il rocker a ventidue anni esatti dalla sua prima volta a San Siro. Oltre 56mila presenze hanno cantato per oltre due ore le hit del Liga. Dimostrando che quello che cambia davvero le regole del gioco è la completa corrispondenza di cuore tra chi è sul palco e chi, invece, decide di assistere allo spettacolo. Tutto il resto è (davvero!) secondario.
Total
2
Share