Super Bowl 2021: da Chalamet a Drake, i 12 spot memorabili

Le pubblicità trasmesse durante il Super Bowl hanno lasciato il segno, tra impreviste ospitate (vero Drizzy?) e alcuni momenti ispirati
Courtesy Photo
Courtesy Photo

Nonostante il main event musicale del Super Bowl LV fosse l’Halftime Show di The Weeknd, gli spot pubblicitari trasmessi durante l’evento sportivo sono stati senza dubbio altrettanto elettrizzanti. Grazie alle comparsate a sorpresa di stelle come Gwen Stefani, Blake Shelton e Drake(!), e al ritorno di due figure molto amate dalla Gen X (direttamente da Edward mani di forbice e Fusi di testa), ieri abbiamo assistito a momenti davvero imperdibili.

Drake Farm

Tanto di cappello a State Farm per aver coinvolto nientemeno che Drake per la sua pubblicità del Super Bowl e averlo tenuto nascosto fino alla partita stessa. Twitter è naturalmente impazzita quando il rapper è apparso come sostituto di Jake di State Farm. Anche se non gli è stato permesso di cantare il jingle, incrociamo le dita sperando che un remix targato OVO (forse con il co-protagonista Paul Rudd) sia di prossima uscita.

Note vocali

Un’altra sorpresa è arrivata con l’annuncio del Super Bowl di T-Mobile, un racconto simpaticamente equivoco su come due celebrità musicali diametralmente opposte (perlomeno in apparenza) come Gwen Stefani e Blake Shelton siano finite insieme. Protagonisti anche Adam Levine, una scarsa connessione cellulare, alcuni passaggi brillanti e un sacco di segretezza per tenerlo nascosto fino al suo debutto domenicale.

PostMapocalittico

Post Malone, Cedric the Entertainer, il Bud Knight, il ragazzo che dice in lacrime «I Love You, Man» e altri fan dello spot pubblicitario della birra hanno collaborato per lo spot di Bud Light Legends. Con il focus pubblicitario di Budweiser spostato su Bud Light, siamo veramente entrati in un mondo PostMapocalittico.

Cardi B e UberEats

È la testimonianza della brillante semplicità del concetto dietro Wayne’s World (Fusi di testa) il fatto che nel 2021, 32 anni dopo il primo sketch apparso su Saturday Night Live e 29 anni dopo il film, Mike Myers e Dana Carvey possano riprendere i loro ruoli e risultare immediatamente riconoscibili. Sebbene facciano la stessa cosa che hanno fatto per decenni, hanno prodotto uno dei momenti più memorabili e divertenti del più grande evento televisivo dell’anno. Lo sketch? Una pubblicità di UberEats che incoraggia le persone a mangiare nella zona quando i ristoranti sono duramente colpiti dalla pandemia. E c’è anche Cardi B.

Apriti Sesamo

L’accoppiata composta da Sesame Street e dalla star di Hamilton Daveed Diggs per lo spot di DoorDash ha rappresentato senza dubbio la cosa più adorabile accaduta durante il Super Bowl LIV. Digs ha passaggiato per strada con Big Bird, indossando un maglione davvero incredibile che Fred Rogers avrebbe approvato. Gli incontri lungo la strada? Cookie Monster e Grover (in versione chef Ibachi) che cuociono – che ci crediate o no – biscotti.

Shaggy incontra Cheetos

Quando Mila Kunis è stata beccata a rubare i Cheetos del marito Ashton Kutcher nella vita reale, si è rivolta a Shaggy per una rielaborazione 2021 della sua Hot 100 n. 1 del 2001 It wasn’t me. Che si trattasse della giacca da smoking viola di Shaggy o degli occhi innocenti di Kunis, Kutcher ci è cascato, lasciando incredulo Shaggy: «È la prima volta che ha funzionato».

Lavoratori fuori orario

Dolly Parton ha ri-registrato il suo iconico brano finito in vetta nella Hot 100 del 1981 9 to 5 cambiandola in 5 to 9 per SquareSpace, per salutare coloro che lavorano fuori orario per realizzare i loro sogni.

Il giusto taglio

Con Winona Ryder e un perfetto Timothee Chalamet nel ruolo di Edgar Mani di Forbice, lo spot realizzato per il Super Bowl da Cadillac si è elevato rispetto a tutto il resto: un piacere davvero tagliente da guardare.

Il Boss e Jeep per l’America

La pubblicità del Super Bowl di Bruce Springsteen The Middle girata per Jeep ci ha spinto a mettere da parte la paura e concentrarci su ciò che ci unisce. Come molti dei testi del Boss, la narrazione è stata una profonda e sincera meditazione sull’America che non ha mai superato il limite della banalità.

Fino in cima

Le pubblicità della Paramount per il servizio di streaming Paramount Plus erano dannatamente solide. Merito di una narrazione che portava lo spettatore fino alla cima di una montagna. Lassù, tra le altre cose, Stephen Colbert serviva cocktail per l’affascinante Patrick Stewart, mentre SpongeBob SquarePants si dilettava con il canto. Se è questi sono i nomi coinvolti, difficile avere qualcosa da obiettare.

Lil Nas, che ispirazione!

Per la campagna Defy Logic di Logitech, il rapper nonché re dei social media Lil Nas X ha salutato i «creatori, streamer e sognatori» che hanno trasformato i loro sogni in realtà. L’annuncio presenta un’anteprima del suo prossimo singolo Montero (Call Me By Your Name) e rivela che quando LNX diventa serio, si rivela una legittima fonte di ispirazione.

General Confusion

Vantando più trama di qualsiasi altro spot del Super Bowl, la farsesca pubblicità anti-norvegese di Will Ferrell per la General Motors – con Kenan Thompson e Awkwafina – è stata anche più divertente di quasi ogni altra cosa lanciata durante un anno in cui molti degli advertising sono stati relativamente modesti.

Articolo Precedente
La Rappresentante di Lista, foto: Manuela Di Pisa

La Rappresentante di Lista, il 5 marzo fuori l'album "MY MAMMA"

Articolo Successivo
Allen Berezovsky/Getty Images

Mary Wilson, co-fondatrice delle The Supremes, è morta a 76 anni

Articoli correlati
Leggi di più

Locus Festival: ecco la line up completa

Il Locus Festival è già arrivato alla sua quattordicesima edizione. Nelle contrade di Locorotondo in Puglia, infatti, si svolgerà dal 7 luglio all'11 agosto il celebre festival che ospita nomi importanti della musica italiana e soprattutto internazionale. Ospiti anche Ghemon e Floating Points
Total
3
Share