Torna resetfestival a Torino, tra innovazione e talenti

Con il claim “Ti voglio bene”, l’evento torna all’Off Topic di Torino per una settimana di workshop, talk e live gratuiti
resetfestival
_resetfestival, foto ufficio stampa

Da oggi, lunedì 4 ottobre, fino al prossimo 9 ottobre torna all’Off Topic di Torino resetfestival, il Festival dell’Innovazione Musicale. L’evento, dedicato ai talenti emergenti, ai nuovi strumenti e modelli di business nell’ambito della musica, da 13 anni mette al centro musica indipendente e scouting. Ma anche formazione, sperimentazione e networking.

Il format di resetfestival è ispirato agli showcase festival europei ed è diventato una tappa imprescindibile per talenti, pubblico e professionisti del settore, che arrivano da tutta Italia per parlare di music business. Tutto questo attraverso workshop e laboratori, durante la quale gli aspiranti addetti ai lavori hanno l’occasione di far conoscere i propri progetti.

Il claim dell’edizione 2021 di resetfestival è “Ti voglio bene“, a sottolineare come la manifestazione voglia dare voce e sostegno al comparto della musica. All’interno del festival sono stati studiati diversi format, da _reHUB ai Listen e Talk, pensati come percorsi formativi e vetrine per connettere progetti artistici e figure professionali. L’obiettivo di _resetfestival è quello di fare da accelleratore artistico per i progetti emergenti coinvolti, di modo da attivare nuove relazioni e spunti tra professionisti.

Tutti i laboratori di _reHUB, l’evento principale di resetfestival

L’evento principale del resetfestival è _reHUB, la residenza che si svolgerà tutte le mattine dal 4 al 7 ottobre. Questo è declinato in quattro laboratori rivolti a progetti emergenti, aspiranti reporter, manager del futuro e figure tecniche della musica dal vivo.

Per quanto riguarda _reHUB produzione creativa chi parteciperà sarà affiancato nella produzione di un inedito dal produttore Ale Bavo, dalla scrittrice Valentina Farinaccio e da una super resident band composta da Alessio Sanfilippo, Matteo Giai ed Eugenio Odasso. Inoltre, saranno presenti anche 4 mentori d’eccezione: Willie Peyote, Fausto Lama, Colombre e Roberto Dellera. Il 7 ottobre, dalle 21 a mezzanotte, tutti saranno protagonisti di _reHUB Live.

Per quanto riguarda invece _reHUB crew, il laboratorio in collaborazione con DOC Live e Tech Academy, saranno presenti: Giulio Koilliker (direttore della produzione), John Ryan (Sound Engineer), Fenia Galtieri (Assistenze alla produzione) e Alberta Finocchiaro (Light designer).

resetfestival organizza anche _reHUB management, pensato per tutti gli aspiranti manager del futuro. Durante questo laboratorio, in collaborazione con SAE Institute Milano, ci saranno: Emanuela Teodoro Russo (avvocato specializzato in diritto della musica e dello spettacolo), Roberto Genovese (Head of Sync and Brand Partnership, Sugar). E ancora: Emiliano Colasanti (42 Records), Manuela Martignano (Social Media Manager, OTR LIve) e Jessica Gaibotti (Promotion manager). Infine, _reHUB reporter, il laboratorio dedicato agli aspiranti giornalisti, con un focus sull’utilizzo di Twitch e sulle nuove frontiere dell’informazione.

Dai talk del Festival a Music Innovation Hub

Durante il festival saranno organizzati diversi Talk, aperti al pubblico. Martedì 5 ottobre, alle 19, si terrà l’inaugurazione con “Ti vogliono bene ma non posso – Preview di Plus, il nuovo format di Off Topic dedicato alle narrazioni LGBTQI+“. Al talk, moderato da Giulia Muscatelli, saranno presenti: Simone Alliva (giornalista) e Immanuel Casto. Si proseguirà poi per tutta la durata di _resetfestival, con tantissimi ospiti, da Emiliano Colasanti a Alberto “Bebo” Guidetti de Lo Stato Sociale.

A resetfestival non mancheranno gli appuntamenti serali. Il Cubo di Off Topic ospiterà diversi artisti, tra cui: Miglio, IMA, Wabeesabee e Tristan Roma. Le esibizione si alterneranno con i dj set dei primi due producer scelti con la CALL OSA 2021 di Open Sound, partener di _reset.

Tra i format e progetti che accompagneranno il festival ci sarà anche il ritorno di Music Innovation Hub, con pitch, team building e tantissimi workshop riservati ai giovani selezionati tramite la call di resetfestival. Infine, l’8 e il 9 ottobre, sarà il momento di Listen. Durante questo evento i progetti selezionati saranno protagonisti di sessioni di ascolto e scouting con artisti, discografici e addetti ai lavori.



Articolo Precedente
Grimes

Grimes legge Karl Marx, ma voleva solo trollare i paparazzi

Articolo Successivo
I ragazzi di Amici 21

Amici 21, da LDA che riprende la maglia a Inder in versione "pazzeska" (ma non troppo)


Articoli correlati
Total
2
Share