A Londra la rinascita dei club: Printworks svela la stagione invernale | Billboard Italia
Collegati con noi

EVENTI

A Londra la rinascita dei club: Printworks svela la stagione invernale

Un’ex stamperia diventa il paradiso per la musica elettronica: il Printworks di Londra ha annunciato i primi grandi nomi della programmazione della prossima stagione

Printworks
Printworks

Dopo il periodo di crisi relazionale tra Londra e la sua vita notturna che culminò con la chiusura (temporanea) dell’iconico Fabric, oggi si parla di una rinascita, di una seconda chance per i giovani imprenditori della musica che vogliono scommettere su ex spazi industriali o del terziario. Una prova è stata la recente trasformazione di un’ex stamperia di East London. I suoi spazi sono stai presi in gestione lo scorso anno dal fondatore della società Broadwick Live, Gareth Cooper. Lui è stato fautore di festival di successo come Snowbombing e Field Day e ha voluto trasformare la stamperia in un club attrezzatissimo da 3.000 persone. Gareth, grazie a un team altamente competente, ha dato vita a Printworks, che si accinge a lanciare la sua seconda stagione.

Printworks

Questa volta lo fa con grandi nomi della dance di qualità e con l’esperienza di un anno di rodaggio che ha confermato l’interesse del giovane pubblico a ballare in questi spazi che con intelligenza mantengono il loro DNA di ex struttura industriale. Ma Bradley Thompson, il direttore generale di Broadwick Live, ha adesso “cucito” addosso a Printworks un “vestito perfetto” scenograficamente, grazie alla collaborazione di un talentuoso visual designer come Rebel Overlay e del light designer Dave Ross che ha lavorato con Aphex Twin, senza parlare dell’investimento fatto affinché tutti gli spazi fossero dotati di impianti audio di ultimissima generazione. E a questo punto dovrete assolutamente fare un’esperienza post industriale e altamente emozionale al Printworks per questa stagione autunno/inverno che si preannuncia ricchissima: noi intanto vi segnaliamo i primi appuntamenti.

29 settembre

Si parte con la storica serata Cocoon con Sven Väth e poi Patrick Topping, Dubfire, Ilario Alicante, Dana Ruh.

6 ottobre

Segnaliamo la one nite Mosaic con Maceo Plex, Len Faki, Ellen Allien, Silent Servant, Steve Rachmad, Brame & Hamo nella Press Hall (lo spazio lungo e più capiente della venue che vedete sopra in foto).

20 ottobre

Serata deep house nel segno del Detroit sound con Marcellus Pittman, Moodymann, Omar-S, Theo Parrish in headline.

16 novembre

Sarà il turno di deadmau5 con guest da ancora confermare.

Il resto della programmazione è sul sito ufficiale di Printworks.

Guarda il trailer del documentario "Homecoming" sull'esibizione di Beyoncé al Coachella. Beyoncé ha pubblicato sui servizi di streaming l'album "Lemonade" Guarda il trailer del documentario "Homecoming" sull'esibizione di Beyoncé al Coachella. Beyoncé ha pubblicato sui servizi di streaming l'album "Lemonade"

“Lemonade” di Beyoncé è finalmente disponibile in streaming

POP

Beyoncé ha cantato alla festa prenuziale di due miliardari in India Beyoncé ha cantato alla festa prenuziale di due miliardari in India

Beyoncé pubblica a sorpresa l’album live “Homecoming”

POP

Ritorna il Drumcode Festival: i primi nomi Ritorna il Drumcode Festival: i primi nomi

Ritorna il Drumcode Festival: i primi nomi

EVENTI

Europe Stage dello Sziget 2019: ecco i Coma_Cose e I Hate My Village Europe Stage dello Sziget 2019: ecco i Coma_Cose e I Hate My Village

Europe Stage dello Sziget 2019: arrivano Coma_Cose e I Hate My Village

EVENTI

Copyright © 2019 Billboard Italia

Connect
Newsletter Signup