Premio nazionale Musica contro le mafie: annunciati i 10 finalisti

Resi noti anche i tre giudici on streaming dell’11esima edizione del premio, che saranno Erica Mou, Gabriella Martinelli e Dario Brunori

La fine dell’anno è sinonimo di bilanci e premiazioni. Fra gli appuntamenti più rilevanti del prossimo mese, meriterà attenzione la terza settimana di dicembre, quando si svolgeranno le Finali Live from Everywhere per assegnare un riconoscimento giunto alla undicesima edizione: il Premio nazionale Musica contro le mafie 2020.

Dopo 22 giorni di votazioni, la direzione artistica di Mvsm ha annunciato i dieci nomi ammessi alla fase finale.

I finalisti

Davide Ambrogio con “A San Michele” [Roma] 
Cobram con “Rivoluzione” [Torino]
Emanuele Conte con “Ridono” [Povegliano (TV)]
Lucio Leoni con “Francesca” [Roma]
Joseph Foll con “Sbadiglio” [Mondragone (CE)]
Daniele De Gregori con “Prima gli Italiani” [Roma]
Donix con “Siriana” [Napoli]
Marte con “Fiesta” [Genova]
De Almeida con “Rosalia” [Palermo]
Alessandra Chiarello con “My Gun is my voice” [Rende (CS)]

La selezione ha riguardato numeri importanti: 709 i brani candidati, 312 gli artisti ammessi al voto di tre giurie (Giuria Responsabile, Giuria Social e Giuria Studentesca) che hanno scelto i dieci nomi per le finals. Il premio verrà assegnato a Casa Sanremo durante la settantunesima edizione del Festival della Canzone Italiana.

I giudici on streaming

Annunciati i primi tre Giudici on streaming dell’undicesima edizione: Erica Mou, Gabriella Martinelli e Dario Brunori.

Erica Mou

Spetterà a loro, alla Giuria Social e alla Giuria Generation Z il compito il compito di decretare il vincitore del concorso che premia la valorizzazione della musica che diffonde Buone Idee e Buone Prassi.

Dario Brunori

La presenza della Giuria Generation Z ha un valore particolare, in linea con la volontà di ampliare il punto di vista sulla competizione con un occhi giovani con esperienza nel settore musicale. Al suo interno figurano Giovanna Camastra (Semifinalista Sanremo Young), Noemi Bruno (Premio Critica Mia Martini, Finalista Musicultura), Bianca Provenzano (Finalista All Togheter Now, Next Generation 2019), Giulia Aloia (Premio Gianni Ravera, dal 2019 lavora in USA con Royal Caribbean come Broadway Performer e Lead Vocalist).

Il premio-omaggio a John Lennon

Altra novità assoluta di questa edizione il premio Once Upon a Star con la collaborazione di TIMMUSIC, che da quest’anno sarà dedicato ai grandi artisti del passato e riservato ai 10 finalisti. In occasione del 40° annniversario della sua morte, Musica contro le mafie ha deciso di celebrare John Lennon assegnando ai 10 finalisti una cover da interpretare dal vivo (oltre al loro brano). Il vincitore verrà scelto da TIMMUSIC.

Il primo classificato del concorso riceverà invece 10000 euro per la realizzazione di un tour musicale.

Il commento del Presidente

Queste le parole del Presidente Gennaro de Rosa che presentano l’edizione:

«Si preannuncia una finale diversa da quelle che siamo abituati a vivere da 10 anni a questa parte, circondati da migliaia di studenti provenienti da ogni parte d’Italia. Ne conserviamo dentro l’energia da sempre e ci servirà per trasformare l’emergenza in opportunità di maggiore diffusione. Siamo i protagonisti di un cambiamento epocale, ne siamo stati tutti, per un po’,  di mesi attori impreparati. Oggi abbiamo invece il dovere di essere consapevoli e soprattutto capaci di interpretare la nostra parte. Sarà una edizione davvero straordinaria ed indimenticabile».

Per assistere basterà collegarsi alla pagina Facebook musicacontrolemafieofficial.

Articolo Precedente
Sace - Me - anteprima

Guarda in anteprima il video di "Me" di Sace

Articolo Successivo

Spotify Wrapped 2020: Bad Bunny è l'artista più ascoltato al mondo

Articoli correlati
Total
33
Share