Pino Daniele, al via a Napoli una mostra dedicata all’artista

Si chiama “Pino Daniele Alive, la mostra” ed è un’esposizione itinerante che raccoglie scatti, installazioni, brani inediti e memorabilia del grande autore partenopeo
Pino Daniele Alive, la mostra. Foto da Instagram
Pino Daniele Alive, la mostra. Foto da Instagram

Pino Daniele manca davvero a tutti. L‘autore, cantante e chitarrista partenopeo è scomparso nel 2015, ma la sua memoria sa come resistere al trascorrere del tempo. Uno dei grandi e recenti omaggi all’artista è la nuova mostra aperta a Napoli intitolata Pino Daniele Alive, la mostra, realizzata dalla Pino Daniele Trust Onlus. Si può già visitare su prenotazione (info sul sito ufficiale).

Il bello dell’esposizione, allestita presso il complesso di Santa Caterina a Formiello (piazza Enrico de Nicola, 49 – Napoli), è che raccoglie tanto materiale sull’artista, ovviamente. Ma darà anche il via a una serie di attività di formazione musicale, in collaborazione con SIAE. Fra queste, ci saranno incontri dedicati ai licei musicali, istituzioni e corsi accreditati dal MIUR AFAM.

Oltre agli scatti dell’artista firmati da grandi fotografi quali Mimmo Jodice, Cesare Monti, Guido Harari, Luciano Viti, Giovanni Canitano, Adolfo Franzò, Roberto Panucci e Letizia Pepori, presso la mostra sarà possibile vivere un’esperienza particolare con le tante installazioni multimediali, l’ascolto di brani inediti e i memorabilia di Pino Daniele.

Pino Daniele, una mostra-omaggio per ricordare l’artista

La mostra, come spiegano gli ideatori Alessandro Daniele (figlio di Pino) e il fotografo Guido Harari, sarà itinerante: rimarrà a Napoli dal 18 settembre al 31 dicembre 2021. Alessandro Daniele aggiunge inoltre al riguardo: «Quando entrai per la prima volta nella Fondazione Made in Cloister (co-organizzatrice dell’evento, ndr) fu suggestivo. Sentii l’esigenza di accendere il mio computer per suonare uno di quei brani strumentali di mio padre dedicati a De Filippo. Vedevo quello spazio come un contenitore multimediale per la diffusione del nostro patrimonio culturale».

Prosegue poi: «Un’intuizione che ora si trasforma in qualcosa di concreto con la mostra itinerante ispirata all’installazione museale permanente Pino Daniele Alive, realizzata dalla Pino Daniele Trust Onlus all’interno del Museo della Pace di Napoli», conclude.

Alle dichiarazioni del figlio del grande artista, si aggiunge il co-curatore Guido Harari: «Questo progetto porta Pino Daniele nella splendida cornice della Fondazione Made in Cloister, con una formula insolita e altamente emozionale. Rincorrere le sue dita sulla chitarra, afferrare il volo della sua ispirazione in tracce sonore a volte incomplete, ritrovare il suo viso da scugnizzo dall’adolescenza fino alla maturità in fotografie iconiche e anche, molte, inedite. Sarà un’esperienza intensa e toccante, sia per il suo pubblico che per noi fotografi che lo abbiamo conosciuto e amato. Per noi, per tutti, Pino è e resterà sempre”Alive”, “vivo”».

Articolo Precedente
Carl Brave. Foto ufficio stampa

Carl Brave, esce a sorpresa l'Ep "Sotto cassa"

Articolo Successivo
The Fugees, dettaglio della cover dell'album The Score

Fugees, reunion in vista per i 25 anni di "The Score"


Articoli correlati
Total
2
Share