Paraiso 2020: Madrid a giugno sarà la capitale della musica elettronica

Sono stati annunciati i primi 17 artisti che si esibiranno sul palco del festival tra il 12 e il 13 giugno. Tra loro Jon Hopkins e i nostrani Nu Guinea
Paraiso 2020: Madrid a giugno sarà la capitale della musica elettronica

Sono stati annunciati i primi 17 artisti internazionali che si esibiranno al Paraiso Festival 2020 di Madrid tra il 12 e il 13 giugno. Tra loro ci sono anche i “nostri” Nu Guinea.

Giunto alla sua terza edizione, si conferma un evento molto atteso, grazie anche alla curiosa location: il campo di rugby della cittadella universitaria dell’UCM Campus della capitale iberica.

L’eclettismo e la provenienza da diversi mondi geografici sono le coordinate essenziali per riconoscere lo stile del festival. Con i primi nomi annunciati, infatti, conferma questo nomadismo culturale.



Paraiso ha pescato tra nomi di grande profilo, come Jon Hopkins che farà la sua unica esibizione live spagnola per il 2020. Ma anche la DJ portoghese Mafalda – che ha fondato con Sam Sheperd (Floating Points) un nuova etichetta, la Melodies International–, la caraibica Charlotte Adigéry che adesso ha base in Belgio.

E ancora i turchi Insanlar con la loro techno interessante e molto acida. Vedremo in azione anche Waajeed da Detroit con i ritmi deep e black, Folamour, nuovo rappresentante del tocco francese. Infine, come già accennato, ci saranno gli italianissimi, anzi i napoletanissimi Nu Guinea con il loro sound fusion, derivativo di un’epoca lontana ma estremamente di culto.

I biglietti sono disponibili a questo link.



Articolo Precedente
The Philip Glass Ensemble per la prima volta in concerto in Italia

The Philip Glass Ensemble per la prima volta in concerto in Italia

Articolo Successivo
Enrico Nigiotti: a maggio 2020 un nuovo tour teatrale

Enrico Nigiotti: a maggio 2020 un nuovo tour teatrale

Articoli correlati
Total
0
Share