Oasis, a settembre arriva il film per i 25 anni di Knebworth

La band dei fratelli Gallagher torna sul grande schermo a fine settembre con il racconto, tra contenuti inediti e interviste, di uno dei più grandi concerti degli anni ’90
Liam Gallagher Oasis
Liam Gallagher, foto di Roberta Parkin/Redferns Getty Images

Nella storia della musica live, tra i concerti più iconici troviamo sicuramente le due date degli Oasis a Knebworth, il 10 e l’11 agosto 1996. Questo pezzo di storia, celebrato da Noel Gallagher con la frase “This is history. Righ here, right now!” sarà portato sul grande schermo attraverso il documentario cinematografico Oasis Knebwort 1996.

Il film arriverà nelle sale di tutto il mondo il 23 settembre. In Italia, invece, sarà disponibile nei giorni 27, 28 e 29 settembre. Inoltre, i biglietti saranno in vendita a partire da martedì 10 agosto. Una data non casuale per gli Oasis. Infatti, segna esattamente i 25 anni dalla prima delle due serate di un evento divenuto una pietra miliare per un’intera generazione.

Il concerto-evento degli Oasis, tra contenuti inediti e interviste alla band

Oasis Knebworth 1996 sarà un occasione per i fan, vecchi e nuovi, di rivivere uno dei grandi concerti della storia del britpop, e non solo. Inoltre, saranno proprio i fan ad essere protagonisti di questo lungometraggio, visto che racconterà anche la storia del rapporto speciale tra gli Oasis e il pubblico. Solo grazie a loro infatti, la band dei fratelli Gallagher è riuscita a realizzare uno dei più grandi eventi degli anni ’90.

Il lungometraggio, diretto da Jake Scott, regista vincitore dei Grammy Awards, è realizzato con materiale d’archivio, tra contenuti inediti, filmati dal backstage e interviste alla band, oltre che ai fan presenti nelle due magiche serate di Knebworth 1996.

Inoltre, per la prima volta ritroveremo i fratelli Gallagher insieme dopo tanto tempo. No, non stiamo parlando di una reunion. I rapporti continuano a non essere del tutto pacifici, ma entrambi saranno produttori esecutivi del film.

Noel Gallagher Oasis
Noel Gallagher, foto di Jill Furmanovsky

«Knebworth per me è stato il Woodstock degli anni ’90. Le uniche cose importanti erano la musica e le persone. Non mi ricordo molto di quel concerto, ma non lo dimenticherò mai. È stato biblico». Queste le parole di Liam Gallagher a proposito del documentario. Anche il maggiore dei fratelli Gallagher, Noel, ha commentato l’uscita di Oasis Knenworth 1996: «Non posso credere che non abbiamo mai suonato Rock’n’Roll Star!»

Da Wonderwall, prima canzone degli anni ’90 a superare il miliardo di stream su Spotify, a Acquiesce, da Champagne Supernova a Live Forever, fino a Don’t Look Back in Anger, il film sul concerto di Knebworth sarà un’ottima occasione, soprattutto per i nostalgici, per tornare a vivere la maglia degli Oasis e l’atmosfera ormai perduta degli anni ’90.

Articolo Precedente
Cosmo. Foto di Chiara Lombardi

Cosmo, a ottobre il primo live senza distanziamento

Articolo Successivo
concerto

La Musica Che Gira chiede la riforma che non c'è (ancora)


Articoli correlati
Total
1
Share