Musicultura 2021: annunciati i 63 artisti che lotteranno per la finale

Prima della scrematura che consegnerà i sedici finalisti della XXXII edizione di Musicultura, ci sono le audizioni live da superare
Musicultura Festival/ fonte: ufficio stampa
Musicultura Festival/ fonte: ufficio stampa

Uno degli eventi musicali più attesi sta entrando nel vivo. Il concorso Musicultura, giunto alla XXXII edizione della sua storia, ha archiviato le selezioni del Festival della Canzone Popolare e d’autore. Oltre mille artisti (1063, per l’esattezza), hanno partecipato, ma soltanto 63 concorrenti ce l’hanno fatta.

Dopo il primo ascolto delle oltre duemila canzoni in gara – ogni artista partecipa infatti con due proposte –, la giuria di Musicultura ha annunciato oggi i nomi dei 63 concorrenti che hanno superato la prima fase del concorso.  

Li attende nei prossimi mesi un percorso di ulteriore selezione. Al termine, avremo la rosa dei sedici finalisti. Seguirà quella degli ultimi otto ed infine il nome del vincitore assoluto della XXXII edizione.

La selezione si terrò a marzo durante una serie di audizioni live al Teatro Lauro Rossi di Macerata, dove gli artisti si esibiranno di fronte alla giuria via streaming.

Il commento del direttore artistico

«Abbiamo trascorso tre mesi in compagnia di questa bellissima onda di canzoni. Stili, suoni, lessico si trasformano sempre più rapidamente, la varietà di approcci è sorprendente, i picchi di originalità davvero notevoli». Così ha commentato il Direttore Artistico di Musicultura Ezio Nannipieri.

«Poter ascultare il respiro di questo meraviglioso organismo che è l’arte popolare della canzone è un privilegio. Il nostro intento è porre al centro l’opera e l’artista, tutelare l’agibilità di uno spazio di proposta, di maturazione, di selezione nel quale le canzoni e chi le scrive, abbiano un valore in sé, prima di ogni possibile, e in quel caso comprensibile ed augurabile, strategia di marketing commerciale». 

«Mai forse come in quest’anno così tormentato abbiamo sentito la rilevanza di un obiettivo del genere. Invito chi è curioso di tutto e convinto di niente a seguire in diretta streaming le audizioni live, non penso rimarrà deluso».

Le band in gara sono 12,  le proposte soliste 51, di cui 23 donne e 28 uomini; la regione più rappresentata è la Lombardia, seguono il Lazio, la Toscana, la Puglia, la Campania, l’Emilia Romagna e il Piemonte.

Il comitato di Garanzia di Musicultura

Al termine delle audizioni saranno proclamati i 16 finalisti del Festival, a eleggere due degli otto vincitori sarà il pubblico dei social. I rimanenti sei saranno decretati dal prestigioso Comitato di Garanzia di Musicultura composto da:

Francesca ArchibugiEnzo AvitabileClaudio Baglioni, Diego Bianchi, Francesco Bianconi, Luca Carboni, Alessandro Carrera, Guido CatalanoEnnio Cavalli, Carmen Consoli, Simone Cristicchi, Gaetano Curreri, Teresa De SioNiccolò FabiFrankie hi-nrg mc, Giorgia, Dacia MarainiMariella NavaGino Paoli, Antonio Rezza, Vasco Rossi, Ron, Enrico Ruggeri, Tosca, Paola TurciRoberto Vecchioni, Sandro Veronesi, Riccardo Zanotti.    

Il lungo cammino di Musicultura 2021 terminerà a giugno. Gli otto vincitori saliranno sul palco dell’Arena Sferisterio di Macerata per contendersi il premio di 20.000 euro. E a decidere sarà il pubblico.

Di seguito, la lista dei 63 artisti selezionati:

Assurditè (Milano) – Niccolò Battisti (Roma) – Francesco Bottai (Pisa) – Brugnano(Napoli) – Buva (Cerignola, BA) – Calmo (Napoli) – Canarie (Bologna) – Elvira Caobelli(Verona) – Caravaggio (Latina) – Caterina (Trento) – Ciao sono Vale (Bergamo) – Carlo Corallo (Ragusa) – Cranìa (Brescia) Giulia Dagani (Cremona)

Dealer (Domodossola) – Raffaella Destefano (Lodi) – Disegni (Roma) – Donix (Napoli) – Elasi (Alessandria) – Endimione (Pisa) – Epo (Napoli) – Beppe Gambetta (Genova)

Gaia Gentile (Bari) – Marcello Gori (Genova/Milano) – Kalascima (Salento) – Kama (Seregno, MB) – Henna(Sondrio/Milano) – Il Generatore Di Tensione (Bologna) – Ill Aereo (Teramo) – L’Avvocato dei Santi (Roma)

La Tarma (Bologna) – Le Feste Antonacci (Parigi) – Lorenzo Lepore (Roma) – Logo (Verbania/Milano) – Luk (Napoli) – Maria Forte(Senigallia, AN) – Miglio (Brescia/Bologna) – Mille (Velletri, RM)

Francesca Miola(Venezia/Milano)  Mr. T-Bone (Milano/Torino) – Paola Munda (Palermo) – Gabriele Mvsa (Roma) – Emanuele Patti (Milano)  Francesca Romana Perrotta (Lecce)

Persimale (Roma) – Laura Pizzarelli (Bari) – Lorenzo Pucci (Roma) – Queen Of Saba(Venezia) – Sara Rados (Firenze) – Diego Rivera (Lecce) – Room6 (Pisa) – Alan Rossi(Verbania/Milano) – Ruggero (Cremona/Firenze) – Claudia Salvini (Montevarchi, AR) – Francesca Sarasso (Vercelli) – Sesto (Trieste)

Sixteen (Altamura, BA) – Sudestrada(Forlì-Cesena) – Tananai (Milano) – The Jab (Ivrea, TO) – The Pax Side Of The Moon(Brianza) – Giulia Ventisette (Firenze) – Ziliani (Trento).

Articolo Precedente
gazzelle

Gazzelle pubblica OK e i fan piangono su Twitter

Articolo Successivo
Mecna, Ghemon, Ginevra / foto:Simone Biavati

Da Mecna a Sfera Ebbasta, le migliori uscite italiane

Articoli correlati
Total
3
Share