Milano Music Week 2021: è l’ora del rilancio, sull’onda del successo della musica italiana all’estero

Finalmente non solo in streaming come l’anno scorso. Dal 22 al 28 novembre sarà il centro nevralgico un club, l’Apollo, scelto come vessillo di una speranzosa normalità. Sarà una settimana ricolma di tantissimi appuntamenti, compresi quelli di Billboard Italia
Vasco Rossi - Milano Music Week 2021
Vasco Rossi (fonte: ufficio stampa)

Con una lunga introduzione sull’importanza dei locali e della vita notturna di Milano fatta con convinzione dal nuovo assessore alla cultura e allo spettacolo Tommaso Sacchi, si è aperta la conferenza stampa dell’edizione 2021 della Milano Music Week. Location, l’Apollo Milano, per l’appunto un club e anche una discoteca (le ultime strutture dedicate alla musica a tornare a una normalità, sperando che una normalità arrivi ben presto).

Un’edizione che per la prima volta è stata curata non solo da Luca de Gennaro, deus ex machina della Milano Music Week, ma anche dalla “new entry” Nur Al Habash, presentatasi sul palco in dolce attesa assieme ai rappresentanti degli enti promotori della manifestazione. Quasi coralmente hanno augurato un successo della Milano Music Week che sia sull’onda euforica dell’attenzione planetaria nei confronti di un prodotto musicale made in Italy come i Måneskin (come ha sottolineato Francesca Grimaldi, direttore relazioni istituzionali e associative di FIMI) e seguendo i segnali di ripresa delle manifestazioni musicali (come ha enunciato Paolo Franchini, vicepresidente del Consiglio di Sorveglianza SIAE).

Un potenziale enorme, quello della Milano Music Week, esperito anche nel periodo più buio, quello della scorsa edizione in streaming che ha scoperto di potersi espandere oltre i confini milanesi diventando sempre di più una piattaforma internazionale.

Mecna - MMW Incontra - Milano Music Week 2021
Mecna (fonte: ufficio stampa)

MMW Incontra: da Ornella Vanoni a Mecna

Al centro del palinsesto torna il format ideato da Milano Music Week per scoprire più da vicino vita, carriera e nuovi progetti di grandi artisti. Quest’anno sarà sia in presenza (nelle sale dell’Apollo) sia in live streaming sui canali dell’iniziativa. Con più appuntamenti al giorno, gli amanti della musica avranno l’opportunità di incontrare numerosi artisti che abbracciano diverse generazioni: dalle signore della musica italiana Loredana Bertè, Caterina Caselli e Ornella Vanoni fino ai talenti più emergenti come Beba e sangiovanni, passando attraverso nomi di successo tra cui Mecna e Dardust.

La prima giornata di MMW Incontra comprenderà anche una conversazione in streaming con Peter Gabriel e sua figlia Anna, fotografa e regista. Una produzione di Radio Capital, media partner della Milano Music Week. Il ciclo di incontri si arricchisce anche di uno speciale appuntamento con Caparezza e Rancore in Parole al cubo (Le basi, le altezze e le profondità), che vedrà i due rapper/cantautori dialogare insieme per scoprire il loro approccio alla scrittura.

Gli eventi firmati Billboard Italia: lunedì 22

Partiamo subito lunedì 22 novembre a partire dalle ore 23.00 al Rocket Club, nel cuore dei Navigli. Back To The Dancefloor è il titolo evocativo dell’evento: un invito a tornare a vivere i luoghi della musica elettronica e del DJing, dopo quasi due anni di distanziamento sociale a causa della pandemia. La location non poteva che essere uno degli storici club cittadini e punto di riferimento per gli amanti della musica elettronica. Durante la serata si alterneranno in console i DJ della crew di DJ Box.

Ecco la lineup:

Young Miles: DJ e producer romano classe 2002, si è cimentato alla console fin da piccolissimo grazie al padre DJ. Ha già all’attivo collaborazioni come producer con numerosi artisti, tra cui tha Supreme, Fabri Fibra e Massimo Pericolo.

Damianito: DJ, producer e remixer, ha conquistato il podio del RedBull3StyleWorld DJ Champion 2018 e ha continuato a farsi notare grazie a uno stile personalissimo. Ha scaldato la console di artisti come Chris Brown, Snoop Dogg, Tyga, Eve, Rick Ross.

DJ AM:PM: aka Alessio Martino, patron del progetto. Da 25 anni è nel mondo dei live come stage manager dei più importanti festival, tour, eventi nazionali e internazionali.

L’evento vedrà anche la partecipazione di un secret DJ super guest che verrà svelato solo durante la serata.

Beba - foto di Mattia Guolo
Beba, una delle protagoniste di SHE! (foto di Mattia Guolo)

Gli eventi firmati Billboard Italia: martedì 23

Il giorno seguente un doppio appuntamento in uno spazio nuovissimo, The Dap – Missaglia Art Park. #Fermailloop è la terza incarnazione di SHE!, format dedicato alla gender equality all’interno dell’industria musicale. Quest’anno è declinato come installazione esperienziale che si terrà a The Dap, esempio suggestivo di riqualificazione urbana e di valorizzazione delle periferie da parte di Urban Up | Unipol.

Ogni giorno, sul lavoro, le donne si sentono ripetere frasi sessiste come in un loop. Per questo motivo, l’installazione sarà composta da alcuni video, in ognuno dei quali si vedrà una delle protagoniste ripetere provocatoriamente in loop una frase sessista. Questa frase si ripeterà più volte, fino a quando apparirà l’hashtag #fermailloop. Interagendo con il video, gli utenti scopriranno come le protagoniste siano riuscite a fermare questo loop, attraverso le loro testimonianze in cui sveleranno momenti salienti della loro carriera. Gli utenti saranno dunque invitati a diffondere l’hashtag facendo foto e condividendole sui social.

Tra le ospiti: Beba, una delle protagoniste del panorama urban italiano che ha da poco dato alle stampe il suo primo album Crisalide; Ginevra, artista a tutto tondo, cantante e prolifica autrice; Giorgieness, cantautrice indie dall’animo rock che ha appena pubblicato il nuovo album Mostri; e ancora la giovane Galea.

Sempre gli spazi di The Dap ospiteranno gli showcase, incentrati sul tema dell’inclusività, a partire dalla scelta degli artisti che prenderanno parte all’evento. Gli ospiti che saliranno sul palco sono tutti portatori di un’istanza, dall’integrazione territoriale all’uguaglianza di genere, che racconteranno nelle loro video testimonianze pubblicate sulle piattaforme della manifestazione.

In lineup: Noemi, sempre più in ascesa che dopo il successo dell’album Metamorfosi fa uscire proprio questo venerdì il nuovo singolo Guardare Giù; sangiovanni, il nuovo volto del pop italiano; Populous, producer e DJ con un’anima elettronica e tropical pop; J Lord, artista partenopeo classe 2004 che si sta facendo largo nel panorama rap; Galea, nuovo talento pop di casa Sugar; e altri che saranno annunciati nei prossimi giorni.

Sangiovanni - foto di Mattia Guolo
Sangiovanni è nella lineup di showcase di Billboard Italia (foto di Mattia Guolo)

I live della settimana

l pubblico della Milano Music Week potrà finalmente tornare a vivere la musica dal vivo grazie a una serie di concerti e DJ set in programma per tutta la settimana. Al Teatro degli Arcimboldi, Carmen Consoli sarà protagonista di due serate live, giovedì 25 e venerdì 26, mentre il 27 novembre BNKR44, giovane collettivo toscano post-rap, animerà il palco dell’Apollo. L’Alcatraz durante la settimana della musica ospiterà due concerti: martedì 23 novembre andrà in scena la performance di Cosmo, mentre domenica 28 novembre ad esibirsi sarà il rapper Villabanks.

Tanti momenti formativi alla mattina e al pomeriggio

Durante la settimana non mancheranno momenti formativi e di approfondimento proposti dalla Milano Music Week. Grazie all’apporto degli educational partner CPM Music Institute, SAE Institute e ALMED – Master in Comunicazione Musicale e degli altri partner coinvolti nell’iniziativa.

Dai webinar ai panel, dai talk ai workshop, fino agli approfondimenti sulle professioni e opportunità nel mondo della musica. Saranno numerose le occasioni rivolte a coloro che lavorano nella filiera e a tutti gli appassionati per approfondire le tematiche più attuali legate al settore come la blockchain e il diritto d’autore, l’intersezione tra musica e videogame, il futuro dello streaming, le prossime sfide del mercato globale a partire dai nuovi assetti dettati dalla pandemia, le prospettive per il mondo del live, l’inclusività e la gender equality.

Linecheck – Music Meeting and Festival

L’immancabile appuntamento dedicato agli addetti ai lavori e amanti della musica avrà luogo in un nuovo formato ibrido, in presenza e in diretta streaming. Sono previsti tre giorni di incontri, workshop, panel e showcase dedicati al mercato e alla filiera musicale nazionale e internazionale.

Linecheck quest’anno si presenta con un taglio tutto nuovo, ispirato dal tema REVERSE. Milano incontrerà l’Europa degli innovatori della filiera musicale, protagonisti di quel cambiamento in chiave digitale e green che sarà la cifra dello sviluppo sostenibile anche nel settore musicale.

Attraverso la piattaforma digitale live.linecheck.it, il festival connetterà Londra, Berlino, Amburgo, Haldern, Parigi e Madrid. In quelle città si svolgeranno altrettante serate in presenza che in contemporanea con Milano comporranno il programma musicale dell’evento. Tra i nomi in lineup, Iosonouncane, James BKS, La Niña, Pufuleti, Melenas, Warm Graves e molti altri.

A Base, vero headquarter del festival, oltre trenta startup e innovatori proporranno le proprie soluzioni tecnologiche a servizio della filiera agli oltre mille delegati nazionali e internazionali e ai 150 tra speaker e rappresentanti istituzionali, impegnati nel raccontare in ottanta panel tematici il futuro dell’industria musicale.

Non vi resta che scoprire tutti gli altri appuntamenti sulle pagine social e web della Milano Music Week:

Sito web

Facebook

Instagram

Twitter

Articolo Precedente
Salmo

Salmo, il suo avatar si scatena nel videoclip di "Aldo Ritmo"

Articolo Successivo
Piume - Welcome - anteprima

Guarda in anteprima il video di "Welcome" dei Piume

Articoli correlati
Total
12
Share