Marshmello si esibirà alla finale di UEFA Champions League

Marshmello il prossimo 29 maggio sarà il primo producer EDM ad esibirsi durante la finale di un evento sportivo di fama mondiale
Marshmello
Marshmello, foto di Jake Chamms

Marshmello sarà il protagonisti della cerimonia di apertura della finale di UEFA World Champions League. Il prossimo 29 maggio a Porto si terrà lo scontro deciso tra Manchester City e Chelsea. La competizione calcistica sarà aperta da una performance virtuale di sei minuti di Marshmello, star dell’EDM mondiale. Per l’occasione, inoltre, ci saranno anche alcuni ospiti speciali che saranno annunciati nei prossimi giorni.

La cerimonia di apertura e la partita, trasmessa in più di 200 Paesi, è presentata da UEFA e Pepsi, partner ufficiale dal 2015. Durante le precedenti finali di Champions League, prima di Marshmello, si sono esibiti diversi artisti, tra cui Dua Lipa e Alicia Keys.

Nella clip di anteprima della performance vediamo diverse stelle dello sport, da Lionel Messi a Paul Podga, mentre in sottofondo suona una delle hit di Marhsmello, Come & Go. La finale di UEFA World Champions League 2021 doveva originariamente svolgersi a Istanbul, allo stadio di Atatürk, ma è stata spostata in Portogallo dopo che il Regno Unito ha inserito Istanbul nella “lista rossa” delle destinazioni di viaggio a causa di Covid-19.

Coloro che non vedranno la finale in Portogallo, dallo stadio, potranno godersela da casa e potranno vedere lo spettacolare show di Marshmello, il primo produttore a partecipare ad un evento sportivo di fama mondiale.

Articolo Precedente
Anna Tatangelo, fonte: Instagram

Anna Tatangelo torna con un album: il 28 maggio fuori "ANNAZERO"

Articolo Successivo
Franco Battiato, fonte: Instagram

Le leggende non muoiono mai. I colleghi ricordano Franco Battiato


Articoli correlati
Festival Balamondo
Leggi di più

Festival Balamondo, gli incontri impossibili del liscio

Cosa hanno in comune le aie romagnole con le avanguardie noise newyorchesi di Marc Ribot, la tradizione romagnola con le milonga dei Gotan Project, un classico di Raoul Casaedei e il funk di Roy Paci? C’è un lungo festival diffuso, curato dal figlio di Raoul, Mirko, che prova a dare una risposta: il liscio, la club culture prima della club culture
Total
134
Share