La musica torna in scena con OGR Good Vibes, prima ospite M¥SS KETA

La rassegna prenderà il via domani e porterà sul palco del hub, fino a fine maggio, concerti e reading unplugged
Myss Keta OGR
Foto di Giorgio Perottino

Nonostante continui lo stop per i live in presenza, la musica non si ferma. In un momento in cui i palchi sono vuoti e le luci dei locali spente, OGR – Officine Grandi Riparazioni di Torino riparte con il progetto Good Vibes e la prima ospite sarà M¥SS KETA.

La rassegna partirà a domani, giovedì 18 marzo, e avrà come obiettivo quello di riportare la musica in scena, attraverso sessioni musicali e reading unplugged che saranno disponibili gratuitamente sul canale YouTube di OGR.

OGR, tra live e reading, c’è spazio anche per le nuove proposte

La prima artista a salire sul palco, domani sera alle 22, sarà appunto M¥SS KETA. La performance della cantante è anticipata da un’intervista “a tu per tu”, online sul canale di OGR dall’11 marzo scorso. Un viaggio tra riflessioni e parole attraverso gli spazi dello storico hub, passando per il Duomo, area iconica delle ex officine, fino alla mostra Cut a Rug a round square di Jessica Stockholder.

Oltre a M¥SS KETA, sul palco di OGR Good Vibes vedremo: Bebo Guidetti e Lodo Guenzi de Lo Stato Sociale in “Libertini Invisibili – Tondelli vs Calvino” e Motta. Inoltre, ci sarà spazio anche per le nuove proposte. Si esibiranno, infatti, anche: zYp, Fusaro con special guest Bianco, Love Trap, Tutti Fenomeni e Marco Castello.

Grazie alle sessioni musicali unpluggend e ai reading, registrati all’interno del Duomo, saranno coinvolti diversi lavoratori del settore. Questo è un segnale in sintonia con OGR, che da sempre «mira ad essere un propulsore di crescita del capitale culturale, sociale ed economico del territorio».

Inoltre, OGR Good Vibes si pone come obiettivo quello di creare un vero e proprio salotto musicale. Un luogo dove la musica live acquisisce una dimensione “site-specific” online. L’hub culturale si pone come «cassa di risonanza, metaforica e reale, per dialoghi inediti, vibrazioni musicali e collaborazioni virtuose».

La rassegna, al via da domani, è una produzione originale OGR in collaborazione con TOdays Festival e andrà avanti fino alla fine di maggio 2021 con concerti, reading e interventi musicali.

Articolo Precedente
Maneskin/ GABRIELE GIUSSANI

Måneskin: «Per essere rock dovremmo staccare le teste ai pipistrelli?»

Articolo Successivo
fonte: ufficio stampa

Lea/Soundreef e FIPE si accordano per aiutare i lavoratori dello spettacolo


Articoli correlati
Total
3
Share