Torna Kappa FuturFestival, su tre giorni: i primi (stellari) nomi annunciati

Dopo il biennio di stop forzato per via del Covid, finalmente ritorna il celebre festival di musica elettronica. Fra i primi artisti rivelati per la lineup, pesi massimi come Diplo e Four Tet e certezze come Carl Cox e Amelie Lens
Kappa FuturFestival, foto ufficio stampa
Kappa FuturFestival, foto ufficio stampa

Dopo due anni di pausa a causa della pandemia, torna dall’1 al 3 giugno il Kappa FuturFestival, uno dei più importanti festival europei di musica elettronica, nella sede storica del Parco Dora di Torino. Per la prima volta, la lineup del festival è divisa in tre giorni anziché nei classici due.


Se c’è una cosa che sicuramente manca a tutti noi sono i concerti e gli eventi, dove poter ballare, saltare, divertirsi e sentirsi parte di un’esperienza unica e irripetibile. Giusto qualche giorno fa, Cosmo affermava in un’intervista a Billboard Italia che «ci meritiamo di divertirci». Ora, a due anni dall’inizio dell’emergenza Covid, sembra che finalmente sia possibile. Ed ecco infatti tornare i grandi eventi dell’elettronica in Italia, come il Kappa FuturFestival.


Il festival, giunto alla sua nona edizione, è  diventato un punto di riferimento per gli amanti dell’elettronica, non solo italiani. L’evento ha accolto nell’ultima edizione 60mila persone provenienti da cento diversi Paesi.

I primi nomi annunciati in lineup

Quelli che abbiamo finora solo alcuni dei nomi che parteciperanno, ma bastano già ad emozionarci e farci pensare ad un evento di primissimo piano. Da Diplo a Carl Cox, da Four Tet a Peggy Gou, passando per Ricardo Villalobos, Boris Brejcha, Camelphat e Danny Tenaglia. Non manca poi la rappresentanza italiana, come Andrea Oliva, Enrico Sangiuliano e Joseph Capriati.

Qui di seguito tutti i nomi annunciati finora:

Venerdì 1 luglio

Amelie Lens, Andrea Oliva, Boris Brejcha, Four Tet, Nyege Nyege, Peggy Gou, Reinier Zonneveld Live, Syreeta, Wade

Sabato 2 luglio

Camelphat, Craig Richards, Derrick Carter, Diplo, Jamie Jones B2b The Martinez Brothers, Ricardo Villalobos, Sonja Moonear

Domenica 3 luglio

Carl Cox, Danilo Plessow/Mcde, Danny Tenaglia, Dennis Cruz, Enrico Sangiuliano, Helena Hauff, Joseph Capriati, Monika Kruse, Pawsa

Kappa FuturFestival: dove e come

L’appuntamento sarà ancora una volta al Parco Dora di Torino, una volta area industriale e ora luogo di aggregazione del capoluogo piemontese. La sua architettura decadente la rende il luogo perfetto per il Kappa FuturFestival, oltre ad avere un importante valore simbolico.

Da parte dell’organizzazione c’è anche attenzione alla questione ambientale. Un esempio è l’iniziativa Trashed, che coinvolge artisti da tutto il mondo per dipingere e decorare i cassonetti dell’immondizia. Questo permette di renderli più visibili e spingere il pubblico a non lasciar cadere i propri rifiuti per terra. La stessa iniziativa comporta il guadagno di gettoni e quindi premi per chi colleziona immondizia, rendendo l’attenzione all’ambiente un gioco stimolante.

I biglietti acquistati per l’edizione del 2020 (poi annullata a causa della pandemia) saranno ancora validi. Per tutti gli altri, è possibile acquistarli qui.


Articolo Precedente
Tick Tick Boom

"Tick Tick... Boom!", Jonathan Larson racconta quanto è dura avere trent'anni

Articolo Successivo
Duran Duran

Duran Duran, ascolta il nuovo singolo "Laughing Boy"

Articoli correlati
Beatrice Dillon Club to Club
Leggi di più

Club to Club, il ritorno è quasi completo

Il nostro racconto dal festival finalmente in presenza alle OGR di Torino, al 50% della capienza ma con il pubblico in piedi. Una bella edizione che segna il ritorno di uno degli eventi italiani dal respiro davvero internazionale. Stasera a Milano un'altra serata al Fabrique targata Club to Club

Total
9
Share