Joseph Capriati presenta l’evento del 28 maggio: «L’inizio di una nuova era»

Il DJ campano ha presentato la manifestazione benefica insieme all’Unicef che si terrà allo stadio Diego Armando Maradona dalle 12 alle 24
Joseph Capriati
Joseph Capriati, foto di Pablo Bustos

«Ho cominciato nella mia cameretta con due giradischi, avevo 11 anni. Adesso sono qui, a 35 anni, a rappresentare una città e una scena». A dirlo è Joseph Capriati durante la conferenza stampa di presentazione dell’evento Joseph Capriati & Friends che si terrà il prossimo 28 maggio allo stadio Diego Armando Maradona di Napoli.


«Per me è una grande emozione, un sogno ad occhi aperti. Abbiamo rotto un muro che divideva il mondo della notte con le istituzioni» ha spiegato il DJ campano durante la conferenza all’Accademia delle Belle Arti di Napoli. «Per me è un onore essere il rappresentante di questo messaggio. Lo faccio dalla mattina alla sera, ci credo e continuerò a farlo».


L’evento, che inizierà alle 12 e andrà avanti fino alle 24, sarà realizzato in collaborazione con Unicef. Inoltre, avrà il patrocinio del Comune di Napoli e della Regione Campania. «Dopo l’approvazione di tutti per questo evento ho capito di avere una grande responsabilità. Questo è solo l’inizio di una nuova era, la musica elettronica è il futuro» ha detto Joseph Capriati durante la conferenza. «Noi giovani faremo l’Italia un giorno, quindi bisogna vedere questa musica come una forma di unione, aggregazione sociale, culturale e religiosa. Veramente è una magia, crediamoci che è così».

Durante l’evento, oltre a Joseph Capriati, si alterneranno sul palco tantissimi DJ, pronti a far scatenare il pubblico fino alla mezzanotte. Inoltre, durante la manifestazione si terranno moltissime altre attività, tra cui panel, talk e workshop, che inizieranno alle ore 16 del 28 maggio.

Il ricavato dell’evento sarà devoluto in beneficenza per aiutare i bambini ucraini. I biglietti per Joseph Capriati & Friends sono già disponibili.

Gli artisti annunciati


Articolo Precedente
Elrow

Elrow torna all'Ushuaïa di Ibiza per tre imperdibili eventi

Articolo Successivo
Clementino

Clementino è il supereroe del rap di cui abbiamo bisogno. L'intervista

Articoli correlati

Total
21
Share